Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Che ci piaccia o no Sid Vicious è diventato negli anni una delle icone punk piu rappresentative, probabilmente nel modo piu sbagliato e poco rispettoso rispetto alle altre Rockstar che hanno avuto la sua stessa, tragica fine.

Sicuramente non aveva lo stesso talento di Jimi Hendrix, Kurt Cobain, Janis Joplin ecc..

Non era un gran simpaticone davanti alla telecamera, durante i pochi concerti dove offendeva il pubblico e spesso faceva a botte:

“Un bravo bassista lo riconosci dal numero di crani che sfascia col basso, ed io sono un discreto bassista”

Sid Vicious si è trovato a fare il bassista quasi per caso, dopo che Glen Matlock lasciò i Sex Pistols. Non era un musicista, un compositore o un grande artista, era un Punk calato completamente nel personaggio. Era giovanissimo e senza una famiglia alle spalle (madre tossicodipendente), in pochissimi anni ha consumato tutto.

Non siamo qui per giudicare ma per parlare di Rock, e My Way di Frank Sinatra interpretata da Sid Vicious nel 1978 rimmarà negli anni come simbolo di quell’epoca così breve ma cosi importante per la musica di allora e quella che verrà negli anni successivi.

Si parlerà tanto di Sid, della sua morte, dei video dove viene ripreso e intervistato “fattissimo” che quasi si addormenta o che passeggia barcollante con una svastica stampata sulla maglietta rossa. Non abbiamo dubbi comunque sul fatto che chi ha realizzato certi video non si sia fatto molti scrupoli. Idolo per un sacco di ragazzini che non capiscono quanto puo essere grave ridursi cosi solo per interpretare uno stile di vita che puo solo portarti a quella fine.

 

 

Quando Sid Vicious registrò My Way non sapeva tutto il testo della canzone, quindi ha improvvisato piu volte, usando parole come  “cunt“, “fuck” e  “queer” (slang per un uomo gay che a detta di Sid si riferiva al suo compagno Rotten).

Si ricorda questa canzone nei titoli di coda del film “Goodfellas” del 1990.

Ecco il testo stravolto da Sid:

And now, the end is near
And so I face the final curtain
You cunt, I’m not a queer
I’ll state my case, of which I’m certain
I’ve lived a life that’s full
And each and every highway
And more, much more than this
I did it my way

Regrets. I’ve had a few
But then again, too few to mention.
But dig, what I have to do
I’ll see it through with no devotion
Of that, take care and just
Be careful along the highway
And more, much more than this
I did it my way

There were times,
I´m sure you knew
When there was but but
Fucking else to do
But through it all,
When there was doubt
I shot it up or kicked it out
I faced the wall, and the wall
And did it my way.

Knocked out in bed last night
I´ve had my fill, my share of looting
And now, the tears subside
I find it all so amusing
To think, I killed a cat
And may I say, oh no, not their way
But no, oh no, not me
I did it my way

For what is a brat,
What has he got
When he finds out that he cannot
Say the things he truly thinks
But only the words,
Not what he feels
The record shows,
I´ve got no clothes
And did it my way

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.