Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Finalmente è arrivato il Rock My Life 1st Anniversary e lo abbiamo festeggiato in grande stile al Winner’s Gallery Pub di Follonica (Gr).

L’evento è atteso da diverse settimane ed ha visto alternarsi sul palco i Drive me Dead e i Junkie Dildoz, due super bands che sono con noi fin dall’inizio di quest’avventura. L’atmosfera di festa è già nell’aria, cominciano ad arrivare le prime persone mentre Francesca e Luca spillano dell’ottima birra, i ragazzi stanno giocando al calcio balilla ed ai videogames mentre sul palco tutto sembra pronto per una serata che già si preannuncia calda e movimentata.

E’ la chitarra di Gento ad aprire il live, parte subito come un missile “Dear Dead” dei Drive me Dead cominciando a far battere il piede a tutti i rockers arivati a festeggiare con noi. La serata prosegue trascinandoci in un clima di divertimento e di festa, quello tipico delle serate tra amici, ma un pò più in grande, anzi, molto più grande, perchè il locale si riempie di gente, di musicisti e di persone passate anche solo per bere una birra e mangiare del buon cibo e che poi il ritmo trascinante della musica ha tenuto lì incollate sotto al palco a ballare e a godersi il rock. Oltre ai brani del nuovo album “Who’s the Monster” appena uscito, i Drive me Dead ci regalano anche due bellissime cover, Summer 69 e The Look dei Roxette, ma è su Lemmy’s Gost che i ragazzi si scatenano sulle assi di legno, complice la presenza di un nostro caro amico e sosia di Lemmy affezionato a tutti i nostri Live.

Veloce cambio palco per i Junkie Dildoz mentre l’entusiasmo e l’allegria salgono insieme al livello alcolico, il passaggio da una tennent’s alla spina e uno shottino di jagermaister avviene nel giro di un attimo. Giusto il tempo di continuare a far scatenare un locale gremito con “Loud Town”. E’ un grande ritorno quello dei travolgenti fiorentini in terra di maremma, e non si risparmiano davvero, a loro il palco non basta, perchè “the Screamer” un pezzo o due se li fa in piedi su un tavolo mentre braccia protese in avanti battono le mani a tempo di musica. Avevamo promesso una serata travolgente e così è stato, fino all’ultimo pezzo, “Fuck You We Rock”!

A concludere questa serata già perfetta una big Cake che abbiamo condiviso molto volentieri con tutti voi, insieme al nostro grazie e alla promessa che continueremo sempre a portare la vostra musica sul palco, perchè noi lo sappiamo bene che nella vita in fondo c’è bisogno di rock!!!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.