Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
Le Highway to Her arrivano nello splendido borgo toscano di Paganico il primo giorno del Barranocchia Live. Nel tardo pomeriggio mi siedo al tavolo di cinque belle ragazze di Roma, mentre si riposano e mangiano un po’ di ottimi affettati locali. Le Highway to Her sono il primo tributo italiano agli Ac/Dc composto di sole donne.

Una di loro si sta truccando, un’altra sta studiando un libro di diritto. Scopro che tra pochi giorni dovrà dare un esame e la sera stessa suonerà ad un live. Si presentano, sono Kate alla voce, Alessia e Flavia le due chitarre, Anais al basso e Misa alla batteria. Sono tutte sorridenti e allegre. Mi raccontano come si sono conosciute. La band Highway to Her è stata fondata da Anais e Misa, amiche già da tempo. In un secondo momento arriva Alessia e poi, grazie anche ad un annuncio su una rivista locale, il “Villaggio Musicale”, hanno completato la formazione con Kate (anche se non è stato facile trovare una voce come la sua) e Flavia.
Scopro così che le Higway to Her suonano insieme da sei anni e la loro prima esibizione è stata nel dicembre 2012 al Jailbreak di Roma. Sono diventate molto famose nella loro città, in poco tempo, ma stranamente non ci suonano tanto. Hanno molte più date fuori, l’ultima infatti è stata al Subiaco Rock & Blues Festival.

Sebbene amiche, non hanno molto tempo o occasioni di frequentarsi al di fuori del gruppo, perché ognuna ha altre attività e progetti musicali che le impegnano molto. E non solo…visto che Flavia non toglie gli occhi e l’attenzione dal libro che sta studiando.

Parlando degli Ac/Dc e della loro musica mi confermano che hanno tutte una predilezione per l’album ‘Back in black’, anche se ognuna ha le proprie canzoni preferite. Infatti la maggior parte del loro repertorio è tratta proprio da questo. Non per niente è il secondo disco più venduto al mondo, dopo ‘Thriller’ di Michael Jackson.
Da donna a donne, una domanda che mi preme fare riguarda particolari aneddoti negativi capitati durante i loro concerti. Magari non è sempre facile essere cinque belle ragazze e farsi notare per la propria bravura. In realtà situazioni particolarmente spiacevoli, per fortuna, non ci sono state, ad eccezione di qualche inevitabile coro maschile e tradizionalmente volgare. Ma tanto loro mi dicono ridendo praticamente in coro: ‘si ma noi ce ne freghiamo’! Hanno uno spirito fantastico. E dopo averle viste esibirsi sul palco posso affermare anche io che fanno bene a reagire così: qualsiasi goliardia scompare di fronte alla loro bravura.

Prima di salutarle e lasciarle al meritato riposo pre concerto, prometto a Misa di dedicarle una menzione speciale, perchè la batteria, si sa, è sempre la più difficile da fotografare e da poter ammirare sulle pagine di una rivista, virtuale e non. Tra le tante luci sul palco stasera ho visto anche quella della sua sigaretta, sempre tra le labbra anche mentre suonava!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.