Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Il Legend Club Milano, lo storico locale del capoluogo Lombardo riapre i battenti dopo una chiusura forzata per un restyling in grande stile realizzato a tempo di record.
Sono circa le diciannove, il giorno volge al tramonto e le mille luci del bar cominciano a risaltare sullo sfondo. Si respira già aria di festa, musica e divertimento, ma c’è dell’altro nell’aria… arriva un odore pungente che fa sussultare tutte le papille gustative. E’ un enorme spiedo che troneggia nel giardino del Legend con un vitello intero che sta cuocendo da ventiquattro ore irrorato di spezie, qui le cose si fanno davvero in grande ed il padrone di casa Filippo Puliafito ci tiene ad accogliere i suoi ospiti come si deve, cercando di stupirli ogni volta con il suo genio creativo! Ma questa è solo la prima delle sorprese che ci aspettano, all’ingresso la musica del Dj Set di Angel Devil Rock ci invita ad avvicinarci, ecco la bionda rocker piena di energia dietro la console con il suo sorriso ed il suo sguardo magnetico che brilla ogni volta che accarezza un cd scegliendo un pezzo per noi.
Rapido giro di brani ed arrivano i Cantiere 164. Prendono posto con le loro chitarre in un live acustico che ci accompagna mentre noi intanto gustiamo un’ottima cena. C’è fermento, decine di persone continuano ad arrivare, ritroviamo vecchi amici ed il buon popolo del Legend che vedi sempre ad ogni concerto, sì perché la magia di questo posto è che ti senti sempre un po’ a casa fin dalla prima volta che entri nel locale.
La serata continua, altro giro di musica per la splendida Blonde Dj che come sempre riesce a farci ballare con la sua selezione ed arrivano anche i Marlon con i loro ritmi caldi dalle sfumature blues che creano l’atmosfera perfetta tra il pubblico del prato che comincia a riempirsi sempre di più. Un altro giro di ottima birra ghiacciata doppio malto ed il piede riprende a battere a ritmo di musica.
Ci allontaniamo un po’, cominciamo a scoprire il nuovo locale che dopo il restyling è diventato davvero più grande e spazioso, con un palco che domina la scena con i suoi giochi di luce e la splendida batteria che spicca sovrana dal centro. Facciamo un giro e troviamo la postazione di Radio Vigevano che trasmette in diretta sulle note del Legend, condividendo questo big party con chi non è riuscito ad essere presente. Scambiamo qulche parola con loro, una stretta di mano e la foto di rito con le corna verso l’alto!!! It’s only Rock’n’Roll!!!
All’interno del Legend si prende posizione davanti al palco, stanno per esibirsi i RAD1 “la migliore non cover band in circolazione”. Chi sono? Dovete venire a sentirli. Arrangiamenti personalizzati con un mix di idee nuove e creative, una scaletta dalle tinte decisamente rock ma che passa con disinvoltura dai Metallica ai Queen strizzando l’occhio anche ai Ramones portandosi dietro persino i Dream Theatre con una disinvoltura tale ed una naturalezza da lasciar a bocca aperta persino noi che ad un certo punto smettiamo di scattare e cominciamo a cantare insieme a loro!
Ma il Legend non ha ancora finito il suo spettacolo, si chiude in gran bellezza con i Jaspers.
Sul palco salgono un dottore, una cavia, un uomo macchina, un buisnessman, un supereroe ed un inserviente. “un incontro casuale di molecole che scontrandosi creano reazioni strane ed inaspettate”. E’ un live surreale che ci ha proiettato nei nostri peggiori incubi di bambini, come loro stessi precisano nell’intro che precede il concerto, un live misto tra esibizione e pura follia con cambi di scena, illusioni, esasperazioni ipnotiche della realtà. Roba per stomaci forti insomma, una musica senza compromessi (per fortuna aggiungerei), lo spettacolo più surreale fino ad ora mai portato sul palco del Legend.
Questa serata volge al termine troppo rapidamente e ci lascia ancora la voglia di divertirci e di emozionarci, non ci resta che indossare il chiodo perchè per fortuna stasera si replica!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.