CODE81. L’album di Roberto Belmonte & The CIGARbalblus Project

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

CODE81. È un disco che gira subito bene sulle puntine di un immaginario giradischi.

Fin dal primo ascolto veniamo trascinati in un vortice di emozioni intense, sofferte, a tratti drammatiche.

L’armonica di Juri Pilgrim, l’organo hammond, la tromba e il sax sono gli ingredienti principali di questo lavoro. Ma cosa racconta CODE81.?

Di certo non è il classico album blues, composto dalle caratteristiche 12 battute in cui si amalgamano le blue note (ad eccezione di “Many years, many miles”).

Tuttavia il disco rimane in bilico su quel sottile confine tra il sentirsi blues ed essere blues, tra stato d’animo e stile musicale.
In fondo ognuno di noi ha sempre un momento in cui si sente “End Of The Line”, un uomo che girovagando nell’oscutità della notte o dei suoi pensieri si ritrova in un letto ancora vestito, con le scarpe ai piedi ed il sole già alto nel cielo.

Il mood di CODE81. si può racchiudere tuttavia in “Smile Goodbye” brano che fa da capofila alla track list e primo scritto dall’autore Roberto Belmonte.

Interpretato e accarezzato in maniera splendida da Sergio Toledo Mosca che siamo soliti sentire in altri stili, ma che qui rende piena giustizia al suo timbro.

“Rompi il silenzio, rompi le tue catene, impara a dire addio, vivi il tuo sogno”

Chi di noi non ha una storia simile?

A braccetto con questo brano troviamo “Mr. Brown”. Qui il malessere diventa insofferenza, quasi rabbia. Se chiudiamo gli occhi ci sfiorano persino tutti i successi e gli insuccessi, le delusioni e le fragilità interiori dell’essere umano.

Ehi, Mr. Brown
lascia stare quel bicchiere,
non scaldarti troppo, allontanati da tutto questo
Ora lascia andare tutta la pressione
e balla finché non ti senti meglio

Se CODE81. non ci avesse ancora trasportato abbastanza dentro il mood, arriva anche “White Shirt”. Il brano più drammatico di tutto l’album, un continuo rincorrersi tra vittima e carnefice. Il freddo che arriva da dentro, il cuore che rallenta e una lama tra le mani.

Chi è il carnefice e chi la vittima? O sono forse la stessa identità? Dobbiamo soltanto arrivare alla fine del brano per scoprirlo.

Blues I’ll never get over you” . Questa è la risposta ad ogni sofferenza. Il sottile fil rouge che lega ognuno di noi. Il Blues e la musica in tutte le sue accezioni e sfumature accarezza le ferite donando una sensazione che nient’altro sa dare. E’ come l’amore.

“E’ come amarti, ho quel desiderio che non posso nascondere, come qualcosa che brucia la mente, da quando ti sento dentro di me so che non ti dimenticherò mai”.

Non è forse questa la più bella storia d’amore di tutti i tempi? Quella tra l’essere umano e la musica.

Come raccontarlo meglio dunque? Inserendo in CODE81. la cover che non ti aspetti.
E’ ormai risaputo che la musica blues forgia le radici di tutti gli altri generi musicali. Trovare quindi un brano pop come “Like a Virgin” di Madonna (interpretato qui dalla bravissima Linda Marruganti), sottolinea ancora di più questo messaggio.

A questo punto manca solo la cornice ad uno scafale che sembra perfetto per la nostra collezione di vinili.
Wave” è il tipico brano strumentale che spesso troviamo nelle composizioni blues. Come delle onde che si spingono fino a riva, troviamo il sole ed una spiaggia in cui fermarci ancora per un po’.

Così, avendo già svelato molto su CODE81. manterremo l’alone di mistero intorno al titolo ma soprattutto intorno al nome della band che sembra avere anche un’altra chiave di lettura. A voi scoprire quale!

CODE81.

Data di uscita: 24 Gennaio 2020
Etichetta: Il popolo del Blues
Registrato presso: Labella Studio di Montelupo Fiorentino

Track list:

1. Smile Goodbye  (Roberto Belmonte)

2. Blues i’ll never get over you (Roberto Belmonte, Teresa Senese)

3. Mr.Brown (Roberto Belmonte)

4. Many Years, Many Miles (Roberto Belmonte)

5. White Shirt (Roberto Belmonte, Juri Pellegrini)

6. End of the Line (Roberto Belmonte, Juri Pellegrini)

7. Like a Virgin (Madonna)

8. Wave (Roberto Belmonte)

The CIGARbalblus sono:

Roberto Belmonte: Chitarra – Autore
Juri Pilgrim: Armonica
Daniele Nesi: Basso
Mario Marmugi: Batteria
Claudio Airo: Piano – Hammond
Sergio Toledo Mosca: Voce
Linda Marrugati: Voce
Michele de Filippo: Sax
Davide Zucchini: Tromba
Roano Menichini: Trombone

ROBERTO BELMONTE

Roberto Belmonte, chitarrista alla ricerca uno stile moderno che atinge dai “maestri del blues” come Albert Collins, Bb King fino ai più contemporanei, come Matt Schofield, John Smith, Kirk Fletcher.

La passione per il blues risulta subito predominante, influenzata dai vari dischi di artisti italiani di spicco negli anni 80/90, tra i quali Edoardo Bennato, Pino Daniele, Zucchero.

In Toscana Robero Belmonte continua lo studio della chitarra con vari maestri, tra i quali Marco “Bana” Pieraccini, Davide Pannozzo e Nick Becattini. Partecipa ha varie masterclass di artisti internazionali come Robben Ford, Scott Henderson.

I progetti musicali principali sono:

CIGARbalblus

blues band chicago style con all’attivo un Ep di inediti (“hEPpyblus”). Un progetto di Modern Blues, capitanati dall’armonicista Juri (Pellegrini) Pilgrim.
Formatisi come Blues Band a Prato nel 2002, nel corso degli anni hanno partecipato ad alcuni tra i maggiori Blues Festival Italiani.

Roberto Belmonte prende parte ad alcuni festival noti nel panorama del blues italiano:

Nel 2014 suona al Camigliano Blues Festival e a giugno 2015 al Torrita Blues Festival con i CIGARbalblus;
A luglio 2015 al Pistoia Blues Festival in occasione dell’Italian Blues Night, con la Nick Becattini Band.

Aprile 2016, con la Becattini Band partecipa alla serata di apertura del European Blues Challenge. Suona così con bluesman italiani come Luca Giordano, Marco Pandolfi, Mike Sponza, Fabrizio Poggi, Mario Insenga.

ad ottobre 2016 chiude la serata del Pacengo Blues Festival con i CIGARbalblus.
Partecipa alle Pistoia Blues Clinics del giugno 2017 come Tutor del corso di chitarra e insegnante di musica d’insieme per gli allievi del corso intermedio.

Un mese dopo sale sul palco del Pistoia Blues con la band dei docenti delle clinics per un omaggio ai Blues Brothers e James Cotton.
Con i CIGARbalblus partecipa ai festival blues di Seravezza, Joe’s Blues e Pacengo 2017.

A luglio del 2018, al fianco del chitarrista bluesman Dario Lombardo, è di nuovo tra gli insegnanti delle Pistoia Blues Clinics e partecipa al Pistoia Blues Festival con la cantante di Chicago Delores Scott.

A luglio del 2019 entra in studio per la realizzazione del suo primo album solista, CODE81. accompagnato dai grandi musicisti. Daniele Nesi al basso, Mario Marmugi alla batteria, Juri Pellegrini all’armonica, Claudio Airo al piano ed hammond e Sergio Toledo Mosca alla voce.

MAGGIORI INFO: http://www.robertobelmonte.it

LINK UTILI: Facebook 

Attenzione / Warning

E’ vietato copiare, riprodurre, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di Rock My Life.  E’ tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It’s forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by Rock My Life. It’s allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
By |2019-12-15T17:22:28+00:00Dicembre 3rd, 2019|Brand New Rock, Rock News|