Bad World, il regalo dei Mother Mary Mood per i loro fan

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Bad World è il brano dei Mother Mary Mood tratto dal loro secondo album Awakening. Recentemente hanno voluto regalarlo ai loro fan in una veste nuova realizzando questo video. Ce lo raccontano in questa intervista.

Bentornati su Rock My Life!! Lasciatemelo dire, è stato un grande ritorno il vostro con un regalo molto bello che avete fatto dai vostri spazi social. Parlo ovviamente di Bad World, un brano tratto dal secondo album dei Mother Mary Mood e che avete avuto l’occasione di riproporre grazie al regista Daniele Nicolosi. Il regista ha infatti inserito il brano nel suo corto “In Principio”. Raccontateci com’è anadata.

Ben-ritrovati amici di Rock My Life!! Bad World è uno dei brani a cui siamo più legati, per motivi affettivi. E’ uno dei nostri pezzi che parla d’amore, amore con la “A” maiuscola e lo abbiamo da sempre ritenuto meritevole di una sorte speciale.

Daniele ha scelto Bad world per il suo corto e per affinità tematica rispetto al momento “apocalittico” che stiamo vivendo. Abbiamo così ritenuto giusto proporlo ora per trasmettere il nostro messaggio di speranza universale. Dopo la fine c’è sempre un nuovo principio. Per questo abbiamo scelto di andare controtendenza, pubblicando il nostro video più bello e intenso di sempre solo sul nostro canale FB.

Quindi senza accedere ai media mainstream e senza bussare alla porta delle solite testate nazionali. Drogate dalla volontà di drogare le menti degli uomini…rendiamo l’idea, no? Con il solo intento di fare un regalo ai nostri fan. Di trasmettere un messaggio di forza e positività (non virologica ovviamente) a chi passa le proprie giornate chiuso in attesa di uscire.

Di tornare alla propria libertà di sempre. Il video di Bad World infatti ha davvero fatto il giro del mondo, sembra lui stesso essere diventato un virus (benefico in questo caso). Abbiamo superato livelli di visualizzazioni inimmaginabili, ricevuto attestazioni di stima da tutto il pianeta. Questo ci rende davvero orgogliosi della scelta fatta!

Non è la prima volta che un brano dei Mother Mary Mood diventa parte integrante della colonna sonora di un film. Ricordo molto bene “Swamp Fever” che il regista Tony Olmos ha scelto per la sua pellicola “South Of 8”. Sembra che il grande schermo ami particolarmente la vostra musica, immagino sia una sensazione davvero emozionante. Com’è che accade questa magia?

I nostri brani non sono mai nati con l’intento di divenire colonne sonore. Il nostro è un rock immediato, sanguigno, di getto, suonato anche in studio di registrazione come se fossimo sul palco. Fatto sta che già in qualche occasione i Mother Mary Mood sono stati scelti per accompagnare immagini e momenti di intensità cinematografica tutt’altro che banali.

Ricordiamo che oltre a “Swamp Fever” anche “Devil’s Haircut” dal nostro album “Awakening” è stato inserito in “South of 8” !! È sempre una stupenda sensazione sentire la propria musica associata a produzioni artistiche professionali in settori paralleli al nostro.

Parliamo di musica e cinema che sono indissolubilmente legati e reciprocamente connessi. Ed è altrettanto bello sapere che abbiamo amici in questo mondo che ci ritengono degni di farne parte!! D’altronde la musica giusta è capace da sola di dare un senso ad un’immagine.

Parliamo ancora di Bad World, nel video vi vediamo in uno scenario apocalittico, “Cinque anni dopo la fine”. Nel momento in cui tutto ricomincia, in cui c’è spazio per la vita. Una rinascita rappresentata molto bene da una giovane fanciulla che compare nel video. Com’è stato lavorare con un’attrice così giovane? Quanto si è divertita?

Lavorare con Emma è stato magico. La bravura di Francesco Iacobelli (il regista) anche nella fase di realizzazione delle scene con lei è stata fondamentale. Ha messo Emma totalmente a suo agio, è stato come assistere ad un gioco. Lei si è lasciata trasportare senza necessità di troppe indicazioni, così naturale e leggera.

Proprio la sua leggerezza ha reso ancora più forte l’impatto del nostro video. Non poteva divertirsi di più e non poteva che incarnare la messaggera perfetta del senso di rinascita e risveglio che Bad World rappresenta. Ricordiamoci che è parte di Awakening)! Fra l’altro, non poteva che essere Emma l’attrice perfetta visto che Bad World è stata scritta proprio per lei.

Una nuova vita e un nuovo inizio anche per i Mother Mary Mood. Avete cominciato negli USA, poi il ritorno in Italia nella vostra terra d’origine. Adesso nuovi progetti dopo aver raccolto un gran numero di consensi con il vostro terzo album Antitude. Quali novità per i vostri fan, ma soprattutto cosa desiderate per la vostra band?

Al momento ci siamo spostati in Trentino-Alto-Adige. La vicinanza con Germania, Austria e Svizzera ci sta attraendo e stimolando a diffondere la nostra musica anche nel territorio del Nord Europa. Questo infatti per genere e attitudine, si avvicina molto alle nostre corde!
È ovvio che il nostro desiderio più forte rimane anche oggi quello di continuare a diffondere la nostra musica fra un numero sempre maggiore di fan! Ed essendo i nostri testi in inglese non ci poniamo limiti territoriali!

La storia dei Mother Mary Mood è davvero quella di una grande famiglia in cui fate sentire tutti a casa. La vostra è una musica piena di speranza, di messaggi positivi e di energia. Forse in questo momento così particolare ce n’è ancora più bisogno. Quante cose avete ancora da raccontare attraverso musica e testi?

Abbiamo già materiale per molti altri album, ed alla velocità a cui andiamo saremo con voi minimo per i prossimi 25 anni e oltre!! Attualmente siamo in cerca di una baita, in mezzo alla natura più estrema ed alle montagne più “mozza-fiato”. Così attaccati al cielo, perché diventi il luogo di registrazione del nostro prossimo album!

Non abbiamo denominazioni, non abbiamo scadenze anche se il 2021 sembra l’anno giusto. Ma sappiamo che sarà espressione della volontà esplosiva non solo nostra ma di tutti in questo momento di tornare là fuori ad essere liberi !!

Come musicisti e come band avete sempre creduto nel supporto reciproco tra artisti, cosa non sempre facile. Credete che questa situazione che stiamo vivendo cambierà in qualche modo i rapporti tra colleghi di palco? Ci sarà un pò più di collaborazione e spirito di solidarietà tra band? Con quest’ultima riflessione salutiamo voi e gli amici di Rock My Life augurandovi di realizzare tutti i vostri progetti!!!

Tutti gli artisti come noi sono stati costretti a suonare in #smart- rocking, espressione che abbiamo coniato e che ci pare emblematica del momento attuale. Quindi siamo sicuri che non appena sarà possibile riprendere a suonare saranno pronti a esplodere.

Risalire sui palchi e condividere con altre band l’energia rock conservata in questi mesi. D’altro canto, non si può negare che stiano comunque dando frutti di natura diversa. Sia in termini di creatività che introspezione artistica! Noi Mother Mary Mood continueremo a rafforzare le nostre collaborazioni. Sia locali che internazionali, affinché – appena possibile – si possano nuovamente condividere palchi ed esperienze live di livello.

E non solo per le band come noi – che fremono per tornare a fare rock dal vivo – ma anche soprattutto per il foltissimo pubblico. Le persone anno bisogno di ricominciare a partecipare ai festival rock. Luogo naturale di nascita e sviluppo di sinergie musicali storiche.
E perché, in quest’ottica non immaginare una nuova edizione del BeerRockYou Festival anche in terra Alto-Atesina?? Per questo e per tutte le altre nostre novità, Stay rock, Stay safe, stay Mother Mary Mood! Grazie Rock My Life e a presto!

Continua a seguire i Mother Mary mood dai loro spazi social:

Facebook: https://www.facebook.com/mother_mary_mood

Instagram: https://www.instagram.com/mothermarymood/

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
By |2020-05-04T07:44:01+00:00Maggio 4th, 2020|Brand New Rock, Rock News|