The Unexpected, la dimensione onirica, travolgente e nostalgica dei Maysnow

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

The Unexpected è il nuovo album dei Maysnow uscito ieri, 23 Ottobre 2020 per la nuova etichetta discografica B District Music, sezione 8 (Bagana).

L’album nasce per raccontare una vicenda realmente vissuta dalla band e il dolore per la perdita dell’amico Mimmo Angelini scomparso nel 2014. Come spesso accade quindi, è la musica l’unico modo per tirare fuori sensazioni e stati d’animo, per lasciare che il dolore scorra attraverso di noi fino a trovare pace.

Echoes Of Rain e Moving Mouth sono i due singoli già estratti da The Unexpected, bellissimo lavoro in studio della band salentina. Due brani estremamente potenti a livello emotivo che racchiudono in sè tutta la carica emozionale dell’album. Si tratta di un viaggio in una dimensione onirica, travolgente e nostalgica.

Il tema principale è come già detto il dolore, la malinconia, il congiungersi e lo scontrarsi di sentimenti e sensazioni, oscure e contrastanti. Elementi che scoppiano così nell’anima in un turbinio opprimente che ha bisogno di acquisire una forma ben definita. E quale se non quella narrata dai Maysnow?

Infatti, come dichiara la stessa band “The Unexpected è ciò che non credevi avresti mai affrontato, è il buio ad occhi aperti, all’improvviso”. Quindi il tema della perdita, sviscerato in tutte le sue forme, porta comunque ad una nuova nascita e apre squarci di chiarore attraverso i brani anche nel sound. Uno stile, quello dei Maysnow che richiama chiaramente ad un post-grunge con suoni corposi ampiamente sostenuti dai bassi.

Inoltre, come cornice al tema principale troviamo un sottofondo metal quasi dark, soprattutto in alcuni passaggi lungo l’intera composizione. Decisamente incisivo il carattere dato a tutti e dieci i brani attraverso i quali si sviluppa una narrazione schietta e tagliente. Un macigno che sale su dallo stomaco per esplodere in uno sfogo ben espresso anche dall’impatto delle chitarre così ben presenti.

Ma il racconto è reso meno acido dalle note più delicate del pianoforte e dalle armonizzazioni più ariose che ci restituiscono un po’ di luce in tutta questa oscurità. Un po’ come quando dopo la pioggia torna a splendere il sole. E allora il ricordo diventa meno amaro, e le atmosfere più sognanti come un ricordo lontano sottolineato dal suono degli archi.

Possiamo dire in conclusione che l’eleganza compositiva dei Maysnow in The Unexpected è senza dubbio un elemento a favore della band. Siamo dunque certi che l’album saprà incontrare un bel consenso di pubblico dopo un ascolto che non lascia certo indifferenti. Soprattutto nell’ascolto di se stessi.

(Vi abbiamo già parlato dell’album QUI)

Tracklist The Unexpected

1. Black Marble (5:36)
2. Echoes of Rain (6:36)
3. I Drift (3:48)
4. Orchid (6:31)
5. Moving Mouth (7:08)
6. The Circle of the Unexpected (3:44)
7. The Secret Door (5:55)
8. Dawn of September, Pt. 1 (1:57)
9. Misty Morning (9:32)
10. White Marble (4:47).

Mysnow sono:

Daniele Rini – voce
Roberto Vergallo – chitarre
Nicola Lezzi – Basso
Antonio de Rubertis – tastiere
Damiano Rielli – batteria

Social e contatti:

https://www.facebook.com/maysnowmusic/about/?ref=page_internal
https://www.instagram.com/maysnowmusic/?hl=it

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
By |2020-10-24T10:27:53+00:00Ottobre 24th, 2020|Brand New Rock, Musica Rock, Rock News|