Twenty-Twenty, l’EP di debutto degli IKITAN

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Twenty-Twenty è l’originale titolo dell’EP di debutto degli IKITAN. La sua particolarità sta nel fatto che si compone di un’unica traccia strumentale della durata di venti minuti e venti.

La musica degli IKITAN è molto poco pianificata: tutte le idee e i riff presenti nell’album sono stati creati dalla band durante le jam sessions. Ecco cosa afferma Frik Et, bassista della band.

“Suoniamo un genere che si può definire heavy post-rock e le nostre influenze sono piuttosto disparate e varie. Il fatto di non avere un/a cantante ci libera dal classico approccio intro-strofa-ritornello.

“Nessuno di noi propone agli altri idee definitive e brani completi. Ci lasciamo sempre guidare dalla musica e dall’improvvisazione. È un modo libero di concepire la musica”, continua Luca Nash Nasciuti, chitarrista degli IKITAN.
“IKITAN è l’occasione per sperimentare e mettere in campo una grande varietà di stili”, conclude Enrico Meloni, batterista della band.

Twenty-Twenty

La band registra l’EP nell’estate del 2020 a Genova. La batteria al Greenfog Studio di Mattia Cominotto, uno degli studi di registrazione più rinomati in Italia quando si parla di musica rock. Opera di Mattia anche il mastering dell’EP.
Le registrazioni di basso e chitarra avvengono invece presso lo studio privato del chitarrista Luca Nash Nasciuti. Luca lavora come produttore musicale e sound engineer. Il mixing di Twenty-Twenty è opera sua.

Artwork:

L’imponente artwork di “Twenty-Twenty”, ritrae nella copertina una figura iraconda, IKITAN, che erutta dalla terra nell’atto di rompersi delle pietre sopra la testa. L’ opera è di Luca Marcenaro.
IKITAN è il dio del suono delle pietre.

Dicono di “Twenty-Twenty”

Non è per nulla facile scegliere di impegnarsi nella produzione di suite strumentali di lunga durata come quella che si articola, senza soluzione di continuità, per tutto l’arco di “Twenty-Twenty” (superando i venti minuti). Gli IKITAN ci riescono egregiamente senza cadere nel rischio di scivolare in soluzioni scontate e poco ricercate.

Ogni arrangiamento procede in maniera efficace senza mai appesantire l’ascolto. Mi sono trovato al cospetto di un’opera visionaria e onirica che non posso che consigliare vivamente a tutti!
(Diego Banchero, bassista de Il Segno del Comando, ex-Malombra)

L’idea è originale:

un tempo preciso, un EP di esordio, una jam che in altri ambiti avremmo chiamato “suite”. Il trio genovese ci regala 20 minuti e 20 secondi di tensione emotiva. Ma anche di variazioni sul tema del rock, di scenari distopici arricchiti da pennellate di psichedelia. Un viaggio sonoro in un tunnel dai colori cangianti.

Il percorrere il sentiero si trasforma in esperienza da voler ripetere rapidamente, magari in buona compagnia da ascolto. Un esordio significativo per gli IKITAN, in attesa di poter vivere con loro la fase live.
(Athos Enrile, giornalista, caporedattore della rivista online Mat2020 e autore del libro “Le ali della musica”).

E ancora…

Il debutto degli IKITAN “Twenty-Twenty” è di facile ascolto nonostante siamo al cospetto di una canzone strumentale di 20 minuti. L’impressione che mi ha dato è che la canzone sia stata elaborata per essere suonata live. Mi ha ricordato qualcosa di Tool e Opeth, forse per il fatto che i giri si ripetono più volte. Gli do un bel 8/10 come giudizio complessivo.
(Marco Basetta Sulas, bassista della band londinese Gramma Vedetta).

“Twenty-Twenty” è disponibile su Bandcamp in formato digipack (edizione limitata a 200 copie) con poster in omaggio. Può anche essere scaricato su Bandcamp (digital download).

Gli IKITAN sono:

Luca Nash Nasciuti: chitarra ed effetti
Frik Et: basso ed effetti
Enrico Meloni: batteria e cowbell

Link e Contatti:

https://www.facebook.com/IkitanBand
https://www.instagram.com/ikitan_official/
https://www.youtube.com/channel/UCTv6dWcuMEavNYydU6-LwZA
https://open.spotify.com/artist/6IAbT70tvkYT2jCzpsExa7?si=KokdRKexRha9njJOPauQTg
https://ikitan.bandcamp.com/

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
By |2020-12-02T13:53:58+00:00Dicembre 2nd, 2020|Brand New Rock, Musica Rock, Rock News|