Marco Gallorini, l’intervista al cantautore di “Io e Te”

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Marco Gallorini è un cantautore italiano dal grandissimo carisma e con tante cose da raccontare attraverso la sua musica. Il suo ultimo video “Io e Te” è appena uscito e noi lo abbiamo amato tantissimo, così oggi, lo incontriamo con questa intervista in cui ci svela qualcosa in più.

Ciao Marco, è davvero bello averti in questo spazio soprattutto dato il grande successo che sta riscontrando il tuo ultimo video “Io e Te”. Un brano davvero intenso con dentro un mondo di emozioni da raccontare. “Non ho mai creduto agli angeli, ma ai demoni si…” Sei amico dei tuoi demoni?

Ciao Graziella, è un piacere, grazie per l’invito. Amico è una parola grossa, diciamo che ho imparato a conviverci, provo a pensarci il meno possibile, metterli su una canzone è un po’ come esorcizzarli.

Tu Marco hai un timbro davvero pazzesco che utilizzi con grande padronanza risultando un artista con carisma e personalità da vendere. Questo ti ha portato infatti anche sul palco di Sanremo proprio con Io e Te. Cosa ti ha lasciato quell’esperienza?

Suonare all’Ariston è un’esperienza che ha lasciato un bel ricordo che porterò sempre con me, calcare quel palco pieno di storia mi ha dato molta voglia di fare e la giusta carica.

Scoprire tutti i tuoi brani è stato davvero una grande esperienza di ascolto. Tu hai dei testi ed un modo di cantare a metà tra Grignani e Vasco, ma un po’ più incazzato. Adesso mi odierai per questo paragone ma da grande fan di entrambi non ho potuto fare a meno di percepire queste sfumature. Quali sono invece gli autori che tu personalmente ami di più?

Mi fa molto sorridere, non sei la prima a dirmelo, sono due artisti che fanno parte dei miei ascolti, Grignani sta addirittura dall’altra parte della collina su cui vivo. Sicuramente Vasco è l’artista che seguo da più tempo, tra i miei ascolti assidui ci sono anche Doors, Led Zeppelin, Whitesnake, Pink Floyd, potrei farti una lista infinita ma loro sono quelli che mi hanno attratto maggiormente al mondo musicale.

Nelle tue canzoni si parla di esperienze vissute con tutto l’impeto emotivo di ciò che significa stare in questo mondo. Scelte e decisioni prese quasi d’impulso, sensazioni che si possono sentire persino sulla pelle. Quanto ti somigliano i tuoi testi?

I testi rispecchiano quello a cui penso, andiamo nella stessa direzione, la scrittura è un modo che mi aiuta a riordinare le idee, mi annoto tutto su un file che si chiama “deliriatorum” da cui nascono poi le canzoni.

Abbiamo già parlato del palco più famoso d’Italia, quello dell’Ariston, ma ho letto che hai fatto oltre venti date in un solo anno. Sono davvero tantissime. Ma quanto è bella l’adrenalina da palco?

Prima di salire sul palco che ci siano 10 o mille persone sono sempre molto teso.
Mi sciolgo solo dopo il primo pezzo da lì inizio a godermi la serata, ciò che resta a fine concerto è adrenalina pura, è difficile fare a meno di quella sensazione per così tanto tempo.  Penso sia ciò che spinge ogni musicista a suonare il più possibile.

Oltre al palco, un altro bellissimo modo di arrivare al pubblico è il video legato ai brani. Tu hai scelto sempre delle location immerse nella natura. Ho visto campi a perdita d’occhio tra le colline senesi, boschi e persino una spiaggia. Tutto questo ancora una volta rimanda alla natura sempre un po’ selvaggia delle emozioni dell’essere umano. Perchè questa scelta?

Ho sempre viaggiato molto e mi piace sentirmi in contatto con la natura, penso che alcuni paesaggi siano più descrittivi di un’azione, possono dare un ambiente e suggerire un’atmosfera differente a seconda della musica che viene ad esso associata.

Marco, lo spazio a nostra disposizione è terminato perciò voglio salutarti e ringraziarti con un’ultima domanda. Mi sono fatta l’idea che tu sia un sognatore ossessivo compulsivo, anche se con i piedi ben piantati a terra. Puoi dirmi qual è il tuo più grande sogno in questo momento?

Ci hai preso in pieno. Non sono mai stato quello dei grandi sogni, al di là delle ambizioni o dei palchi prestigiosi quello che mi piacerebbe di più sarebbe presentare le mie canzoni per tutta l’Italia, ci sono dei gran bei posti che non ho ancora visitato. Grazie per questo spazio, un abbraccio a te e a tutti i follower di Rock My Life.

Rimani in contatto con Marco attraverso i suoi spazi social:

https://www.facebook.com/marcogalloriniband
https://www.instagram.com/marcogalloriniproject/

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
By |2020-12-18T13:26:38+00:00Dicembre 18th, 2020|Brand New Rock, Musica Rock, Rock News|