Crawling Chaos: i death metaller italiani presentano il video di “The Prince Is Here”!

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Crawling Chaos, oggi l’importante magazine statunitense Decibel presenta in esclusiva “The Prince Is Here“, il nuovo video dei death metaller italiani. (Guarda il video QUI ).

Il brano proviene dal nuovo album del gruppo, “XLIX“, ora disponibile su Time To Kill Records.”XLIX”. Si tratta di un concept album ispirato da “Il Principe” di Niccolò Machiavelli ed è una produzione di Simone Mularoni.

Tracklist:

01. My Golden Age
02. The Prince Is Here
03. Block And A Bloody Knife
04. 49th, Or The Law Of Desperation
05. Ishnigarrab, Or The Awful Offspring Of The Goat
06. Covered In Debris
07. Doom Of Babylonia.

I Crawling Chaos in “XLIX” sviluppano una sorta di viaggio-parabola, una cronaca fuori dal tempo e dallo spazio. Ripercorrono in questo modo le vicende di un protagonista senza nome e senza volto che costituisce l’unico punto di vista dell’intera narrazione.

Il concept:

Il protagonista si ritrova tra le mani una fantomatica “edizione perduta” (e maledetta) della famosa opera del Machiavelli. E’ un uomo già profondamente amareggiato e frustrato dalla realtà in cui vive, mai temporalmente definita.

Il tomo, che egli trova tra le rovine di una città perduta, lo guida esotericamente verso l’incarnazione dello “statista definitivo, del dominatore ultimo”.
Egli riesce a conquistare il potere ed il controllo totale della Società, che riesce a plasmare seguendo le orme di uno spettrale e distopico Cesare Borgia. Si tratta del figlio illegittimo di Papa Alessandro VI nonché potente condottiero rinascimentale.

Nella persecuzione di un mondo utopico egli si ritrova in realtà a ricalcare le tappe gloriose ed infauste di tutte le altre grandi figure che hanno dominato la Storia prima di lui. Il protagonista, compie gesta terribili e si lascia ossessionare dalla ricerca di un Ordine che annulli il Caos dell’esistenza.

Sembra ormai una marionetta che agisce compulsivamente sotto lo sguardo e la volontà di qualcuno (o qualcosa) che siede ai margini della scacchiera cosmica. Finisce quindi per essere inghiottito dalla sua stessa grandezza, in un inferno finale in cui tutto ciò che ha costruito si rivela una mostruosità. Una dimensione che si accartoccia su se stessa facendo ripiombare la realtà nel Caos che le appartiene.

“XLIX”

Il disco è pertanto la storia archetipica e allegorica di un’ascesa al potere, epica e gloriosa, cui fa seguito una caduta rovinosa e inevitabile. Ognuna delle sette canzoni è legata a ciascuno degli aspetti principali che costituiscono la narrazione.

È un’opera da interpretare utilizzando varie chiavi di lettura (teologiche, sociologiche, esoteriche o psicologiche) che incorpora numerose citazioni e spunti grotteschi – una caratteristica che ha da sempre caratterizzato i testi dei Crawling Chaos.

Bio Crawling Chaos

I Crawling Chaos muovono i loro primi passi a Rimini, in Emilia-Romagna. Nel gennaio 2009 la band pubblica il suo primo EP autoprodotto, “Goatsuckers“. Sebbene il lavoro abbia ottenuto molte recensioni positive da parte dei media, questo è stato distribuito principalmente a scopo promozionale.

Negli anni seguenti, i Crawling Chaos si dedicano ancora più seriamente alla stesura di nuova musica. A dicembre 2012, la band registra il debut album “Repellent Gastronomy” presso i Domination Studios di Simone Mularoni. L’album è stato quindi pubblicato nel novembre 2013 tramite Memorial Records.

Sull’onda dei notevoli responsi ottenuti da “Repellent Gastronomy”, un’opera lodata da molte webzine metal internazionali, l’attività live della band decolla. Siamo tra il 2013 e il 2016, la band tiene dozzine di concerti in tutta Italia supportando gruppi internazionali. Li vediamo infatti al fianco di Suffocation, The Monolith Deathcult, Havok, Skeletonwitch, Hideous Divinity, Necrosy, Dark Lunacy e molti altri.

Solo nel 2019, la band è rientrata in studio per registrare il secondo album, “XLIX”, un concept ispirato al famoso libro di Machiavelli, “Il Principe”. Ancora una volta, il mixaggio è opera di Simone Mularoni.

Line up Crawling Chaos

Manuel Guerrieri – “MG” – Guitars, Vocals
Andrea Velli – “Shub” – Guitars, Backing Vocals
William Leardini – “Will” – Fretless Bass
Edoardo Velli – “Yog” – Drums.

Segui la band anche sui social:

facebook.com/crawlingchaosit
crawlingchaos.bandcamp.com

Time To Kill Records:

https://www.facebook.com/timetokillrecords/
https://www.timetokill-records.com/

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
By |2021-02-03T15:28:27+00:00Febbraio 3rd, 2021|Brand New Rock, Musica Rock, Rock News|