Datura Metel vol.I – La nostra recensione sul nuovo lavoro dei THAEIA

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Datura Metel vol.I è il primo EP di un concept più ampio dei THAEIA pubblicato lo scorso 28 Maggio su tutte le piattaforme digitali e di streaming online. La band crea la propria narrazione cambiando non solo line up con i due nuovi chitarristi (Francesco Capuani e Federico Tiero) ma anche stile. Unisce così le sonorità più djent che hanno da sempre influenzato la band a quelle che sono le sfumature tipiche del nu metal, soprattutto nelle parti vocali.

La scrittura di Datura Metel vol.I avviene in due anni, attraverso esperienze mistiche di alcuni membri della band e di viaggi in mezzo alla natura più selvaggia. La composizione del concept invece, arriva scrivendo prima una sorta di romanzo in flusso di coscienza, in seguito trasformando in testo le parti più importanti seguendo una linea evolutiva.

Il nostro redattore Giacomo Paradiso ha ascoltato Datura Metel vol.I riportando la sua impressione:

La musica dei Thaeia si rifà ai generi metal-core e progressive-core che negli ultimi anni hanno visto proliferare tantissime band valide.
Stiamo parlando quindi di polimetrie cattivissime, chitarre detuned cattivissime, contrapposte ad atmosfere di ampio respiro supportate da suoni molto nitidi e di impatto.

I Thaeia presentano un EP dal titolo Datura Metel vol 1 molto ben curato soprattutto nella produzione.
Fra le qualità di questo gruppo bisogna sottolineare una gran capacità di muoversi all’interno delle varie sfaccettature di questo genere, quel Caos controllato che spesso risulta un po’ confuso, cosa che non accade qua, dimostrando agli scettici del genere come virtuosismo e songwriting possano convivere molto bene.

Molto belle anche le atmosfere, specialmente su Naked Wounds, che trascinano l’ascoltatore all’interno di parti più dure senza rendere i brani troppo altalenanti fra la ricerca tecnica e la melodia.

La voce, molto particolare, alterna il classico scream a linee pulite convincendo molto in alcuni brani, purtroppo non particolarmente in tutti ma in linea di base è una componente fondamentale che consegna un tratto distintivo alla band che per scelta non esegue nemmeno un assolo di chitarra.

Peccato! Da nostalgico e forse vecchietto, secondo me l’introduzione di qualche bell’assolo di chitarra avrebbe portato l’EP ad avere un appeal maggiore nei riguardi delle chitarre che peccano di rimanere in secondo piano rispetto a sessione ritmica e voce che dettano tutti i ritmi dei brani.

E’ anche vero che nel 2021 il concetto di “serve the song” si è sempre rivelato vincente a livello di consensi, quindi mi auguro di sbagliarmi con questo giudizio.  In sintesi Datura Metel vol.1 è un ottimo EP con qualche pecca nei riguardi dell’originalità ma molto ben fatto e credibile.

Track List Datura Metel vol.I :

1 – Osservati
2 – Feather
3 – Naked Wounds
4 – Living Nothing
5 – Into The Woods.

Credits Datura Metel vol.I:

Produzione di Marco Mantovani. Registrazioni presso Forward Studio di Roma. Master a cura di Ted Jensen a New York, presso Sterling sound, già collaboratore di band quali Korn,Deftones e Gojira.

(ndr – Altri articoli su Theia QUI )

Segui Thaeia anche sui social:

https://www.facebook.com/OFFICIALTHAEIA

https://www.instagram.com/thaeiaband/

https://www.youtube.com/user/OFFICIALTHEIA

https://www.facebook.com/K2MUSICManagement/

Ascolta Thaeia su spotify: https://open.spotify.com/artist/5qaWBXmWHLka1Tkt13vXL4?si=QuPJtxnxQv-rsQSBBqF71g

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
By |2021-06-01T07:36:19+00:00Giugno 1st, 2021|Brand New Rock, Rock News|