Monster, ascolta il nuovo singolo di The Phantom Rockets

Monster

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ layout=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

Monster è il nuovo singolo dei The Phantom Rockets che arriva dopo il successo di Criminal, uscito lo scorso 5 maggio. The Phantom Rockets sono orgogliosi di presentare la loro nuova canzone accompagnata dal loro primo video ufficiale.

Il brano è stato mixato e masterizzato da Steph Orkid presso il SPVN Studio. Il video è stato girato presso Attitude Studio e filmato e montato da Simone Bacchin.

Ecco come la band commenta Monster:

Questa è Monster. Non l’abbiamo scritta in una notte tempestosa, parcheggiati fuori da una stazione di servizio su un’autostrada come testimoni di un rapimento, mi dispiace.

Collegata la chitarra ad un amplificatore, ci abbiamo dato dentro per ottenere una buona melodia e metterci sopra un testo. Dopo ore e ore in studio, l’abbiamo registrata e finalmente abbiamo sudato come pazzi per registrare il nostro primo video ufficiale.

Questo è il nostro nuovo singolo, il nostro primo video e ci crediamo dannatamente. Per qualcuno questa potrebbe essere solo un’altra canzone rock’n’roll di un altro duo rock’n’roll, ma abbiamo appena liberato il mostro che abbiamo dentro.”
I The Phantom Rockets sono un power duo di Milano.

La formazione vede Stefano Cascioli alla voce e alla chitarra e Mattia Giambini alla batteria.

Il duo propone un caleidoscopico mix di rock, blues e alternative rock che crea un sound moderno e aggressivo.
http://linktr.ee/The_Phantom_Rockets

[/fusion_text][fusion_youtube id=”/unhTh5CbDeY” alignment=”” width=”1280″ height=”720″ autoplay=”false” api_params=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” css_id=”” /][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

Jinjer, unica data italiana ad Agosto 2021

Jinjer

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

Jinjer tornano in Italia per un unico concerto 2021: l’appuntamento sarà domenica 29 agosto al Road To Luppolo, la nuova iniziativa del Luppolo in Rock – ufficialmente posticipato al 2022 – presso Parco Delle Colonie Padane a Cremona. In veste di special guest saranno sul palco i Fleshgod Apocalypse, eccellenza del symphonic death metal mondiale, a rendere l’evento ancor più imperdibile.

I Jinjer hanno reso noto che le registrazioni e il mixaggio del loro nuovo album sono appena terminate. Il disco, che entra ora nella fase di masterizzazione, è stato registrato Kaska Records Studios di Kiev con il produttore Max Morton.

In una recente intervista rilasciata a Revolver, il bassista Eugene Abdukhanov, ha rilasciato del nuovo lavoro:

E’ molto più pesante di ‘Macro‘. […] Posso dire con certezza che questo è l’album con il sound più aggressivo e potente tra quelli che abbiamo fatto.

“Macro” è l’ ultimo disco dei Jinjer  uscito nel 2019 per Napalm Records, i singoli più recenti sono Home Back dello scorso dicembre. Il live di Retrospection e The Prophecy in ottobre. Riff punitivi, voci aggressivamente mescolate e testi sorprendentemente profondi rendono “Macro” il progetto più avanzato della formazione ucraina.

Porta infatti l’ascoltatore in un viaggio tra trauma, lotta di potere e avidità in un granitico scenario di progressive groove metal. Sfidando tutti i confini, la traccia di apertura intitolata “On The Top” presenta l’eclettico marchio della band e obbedisce a una sola legge: la propria. La frontwoman Tatiana definisce il carattere unico della formazione ucraina con sussurri minacciosi, voci affascinanti e ringhi brutali mentre cascate di riff letalmente groovish si fondono in un complesso songwriting.

la lunga attività live dei Jinjer

Dieci anni d’attività con tour in tutto il mondo, più di una volta detentori del titolo Best Ukrainian Metal Band, acclamati album ed EP all’attivo sono le carte del successo sempre in crescita per la band di Donetsk, non solo in madre patria. Degno di nota il disco di successo “King Of Everything” e la sua Pisces, che vanta milioni di visualizzazioni e innumerevoli video di reazione su YouTube. Nonchè “Micro”, EP predecessore dell’ultima pubblicazione “Macro”, con i suoi singoli di successo Ape e Perennial.

Fleshgod Apocalypse

Prima di loro on stage i giganti dell’orchestral-death metal Fleshgod Apocalypse , con l’ultimo acclamato album “Veleno” (Nuclear Blast). Quinto della carriera. Lo scorso dicembre hanno rilasciato un nuovo singolo intitolato “No” prodotto da Jacob Hansen (EPICA, VOLBEAT), e accompagnato da un video diretto da Martina L. McLean (Sanda Movies).

Segui l’evento a questi link:

jinjer-metal.com

fleshgodapocalypse.com

Domenica 29 agosto – ROAD TO LUPPOLO, c/o Parco Delle Colonie – Cremona
Biglietti € 20 + ddp / € 25 in cassa

Apertura cancelli ore 17:00
Inizio spettacoli ore 19:00
Fine spettacoli ore 22:30

[/fusion_text][fusion_imageframe image_id=”8129|full” max_width=”” style_type=”” blur=”” stylecolor=”” hover_type=”none” bordersize=”” bordercolor=”” borderradius=”” align=”center” lightbox=”no” gallery_id=”” lightbox_image=”” lightbox_image_id=”” alt=”” link=”” linktarget=”_self” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=””]http://www.rockmylife.it/wp-content/uploads/2021/06/JINJER-2021_PH-by-Alina-Chernohor.jpg[/fusion_imageframe][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

Cicatrici, il terzo album del vitruoso chitarrista della Bandabardò Finaz

Cicatrici

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

Cicatrici è il terzo capitolo dell’avventura musicale solista di Finaz, il virtuoso chitarrista della Bandabardò. Il nuovo album è stato anticipato dal singolo “Heart Of Stone” feat. Alex Ruiz, che è stato in première su Billboard Italia ed uscirà il prossimo 18 giugno per Rivertale Productions.

Heart Of Stone, il singolo apripista del nuovo lavoro, è un blues acido, molto roots: la dobro di Finaz ci immerge in un mantra ripetitivo e ipnotico su cui si muovono ammiccanti i cori e l’armonica del texano Alex Ruiz. Il musicista toscano torna con un nuovo brano dal sound minimale e un testo molto semplice e diretto, un grido dal profondo: perché mi sono innamorato di te che hai spremuto il mio amore, bruciato la mia anima e ridotto il mio cuore a una pietra?

Il nuovo progetto discografico Cicatrici segue l’iperacustico Guitar Solo del 2012 e la ricerca elettronica applicata alla chitarra di GuitaRevolution (2016). Con questo nuovo nuovo il musicista toscano si concentra su ciò che maggiormente rappresenta storicamente la sua creatività: la composizione di vere e proprie canzoni e il “travestimento” della sua chitarra acustica per raggiungere sonorità fantasiose e incredibili.

Proprio per questo definisce questa nuova sfida come il disco della propria maturità solista.

I brani contenuti nel disco:

Partiamo con Cicatrici, il brano che apre il disco, l’inedito scritto a quattro mani e interpretato magistralmente dalla grande Petra Magoni che dà il titolo all’album: celebra di nuovo il forte sodalizio artistico tra i due autori e interpreti. “Piccola Sonata” sembra uscita da un capriccio di Paganini, ma non si tratta di uno strumento ad arco quello che sentiamo. E’ ancora la magica sei corde suonata con tools insoliti, farcita poi da sapienti intrecci di effetti della pedaliera.

E’ la volta poi del moderno blues acido di Heart of Stone, con il featuring internazionale del texano Alex Ruiz (Del Castillo, Chingon), con il quale per la prima volta Finaz si cimenta anche come autore/interprete vocale, come anche nel travolgente reggae di “Just Like Always”. Dopo la fascinosa e ammaliante “Hotel K”, “Bambaya” ci stupisce per la chitarra acustica che grazie ai giochi di eco e ai piccoli sound secrets di Finaz ci trascina in una vera e propria festa tribale: sembra di ascoltare un vero ensemble di percussionisti africani.

Si passa poi alle cover con la sensuale e “contrabbassosa” versione di “Tu Sì ‘Na Cosa Grande” di Modugno e “I Want You” di Tom Waits, dove la chitarra sembra diventare un esercito di carillons che accompagna la tenera interpretazione vocale del brano.

Con la sua atmosfera tecno-mediorientale e la chitarra “travestita” da Hud “Marrakech Moon” vanta il featuring con Sara Piolanti dei Caravane de Ville, in “Dici Che Non è Amore” la sei corde di Finaz diventa poi una piccola orchestra in sottofondo alla calda voce di Giambattista Galli (Sulutumana).

Nei brani prettamente strumentali si capisce ancor meglio dove Finaz ci vuol condurre: nel terreno dell’ambiguità sonora e della fantasia creativa: caratteristiche che troviamo nel clavicembalo impazzito di “Mozartiana” o nei violoncelli di “The String Theory”.

Credits Cicatrici:

Tutti brani sono stati composti da Finaz, ad eccezione di “Cicatrici” di Finaz / Petra Magoni, “Dici che non è amore” di Finaz / Giambattista Galli, e le due cover “I Want You” di Tom Waits e “Tu Sì ‘Na Cosa Grande” di Modugni/Bigli.

“Cicatrici” è stato registrato e mixato da Paolo Baglioni al Wall Up Studio di Firenze (eccetto “Cicatrici” mixato da Paolo Baglioni e Tiziano Borghi), masterizzato sempre al Wall Up Studio da Paolo Baglioni e Giuseppe Scarpato.

Tracklist

1. Cicatrici feat. Petra Magoni.
2. Piccola Sonata.
3. Heart Of Stone feat. Alex Ruiz.
4. Hotel K.
5. Just Like Always.
6. Mojave Song.
7. Bambaya.
8. Tu Sì ‘Na Cosa Grande.
9. Follow Your Mind.
10. I Want You.
11. Marrakech Moon feat. Sara Piolanti.
12. Dici che non è amore feat. Giambattista Galli.
13. Mozartiana.
14. The String Theory.

Oltre che con Bandabardò e in solo, Finaz vanta collaborazioni in studio e live con noti artisti come Daniele Silvestri, Max Gazzé, Gipsy Kings, Dolcenera, Goran Bregovic, Carmen Consoli. Piero Pelù, Modena City Ramblers, David Sylvian, Michael Manring, Alex Britti, C.S.I., Paola Turci, Musica Nuda. Caparezza, Moni Ovadia, Franco Battiato, Orchestra di Piazza Vittorio, Roy Paci, Stefano Bollani, Tonino Carotone, Patty Pravo, Fausto Mesolella. Giobbe Covatta, Dario Fo, Roberto Fabbriciani, Tony Esposito, Bob Ezrin ecc…

“Finaz è tra i più grandi talenti che abbiamo in Italia ed è un orgoglio che la sua arte venga apprezzata così tanto anche all’estero” (Carmen Consoli)

“Finaz è un caro amico, compagno di mille avventure, grande musicista, straordinario chitarrista” (Max Gazzè)

www.facebook.com/FinazOfficialPage
www.instagram.com/finazguitar

[/fusion_text][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]