Arpioni, disponibile da oggi “Bergamo Roma Andata e Ritorno”

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Arpioni, nota Ska band italiana, rende disponibile da oggi in digital dowload e in streaming “Bergamo Roma andata e ritorno” (Maite / Believe). Si tratta del 45 giri con la storica hit “Una storia disonesta” di Stefano Rosso.

Il lavoro, già disponibile in vinile come ricompensa del crowdfunding per sostenere la band e la produzione del nuovo disco, ripercorre il periodo romano della formazione e l’amore per la città Natale Bergamo.

Ecco la tracklist:

Una storia disonesta (di Stefano Rosso).

Orobic Ska.

Il periodo romano, con cui si apre questo 45 giri, è uno dei periodi più amati dalla band. Roma e i romani hanno svolto un ruolo chiave nella formazione e nella realizzazione di parte della carriera artistica degli Arpioni Ska Band.

Proprio negli anni in cui la Lega li avrebbe voluti lontani da Roma gli Arpioni, bergamaschi meticci e curiosi, scendevano al Forte Prenestino. Avevano alle spalle la produzione di un demo, la cui copertina li vede proprio ritratti su un prato di fronte al medesimo.

Quando autoprodussero Papalagi, nel 1995, fu proprio una label romana che ce lo distribuì, la Banda Bonnot, e furono romani i conduttori di Planet rock su Radio Rai2. Qui, proposero brani del loro disco, per la prima volta su una radio nazionale. Fu al Forte Prenestino che incontrarono Gridalo Forte Records, che avrebbe prodotto i loro lavori fino al 2000.

L’ incontro avrebbe poi sancito l’amicizia che dura ancora oggi, con loro, con la Banda Bassotti e pure con i Radici nel Cemento. Tutta gente romana. Quando fu il momento di registrare Buona Mista Social Ska, scesero di nuovo a Roma, nello studio che fu di Piero Umiliani, per registrarne le basi in presa diretta.

Cominciò così l’avventura degli Arpioni con Tonino Carotone ci furono prima ancora Gridalo Forte e poi l’agenzia Garrincha a fargli da manager. Tutta roba romana. Così come, alle prese con Malacabeza, fu Valerio Mastandrea a cantare con loro Er Tranquillante nostro, del romanissimo (e chi più di lui) Gigi Proietti.

E proprio per Malacabeza venne alla band l’idea di proporre una versione de Una Storia Disonesta, di Stefano Rosso, inno antiproibizionista carico di ironia, forse il primo e più conosciuto, nel nostro paese.

Raccontano gli Arpioni:

Che bello, due amici una chitarra e uno spinello. Uno dei primi inni ingenuamente antiproibizionisti di quella ormai lontana e burrascosa Italia del 1977. Un motivo che canticchiavamo nel 2005, quando ci venne l’idea di farne una nostra versione. Ci mettemmo sulle tracce dell’autore, Stefano Rosso, di cui non sapevamo nulla più.

Grazie ai preziosi amici lo rintracciammo e ci raggiunse per supervisionare la versione e cantarla insieme a noi. Quando Tonino (Carotone) sentì la versione, la volle cantare anche lui. Poi con il consenso di Stefano venne quindi incisa la versione che trovate in Malacabeza (album del 2005).

Fu così che conoscemmo Stefano. Persona rara. Dolce e testardo. Coerente e irremovibile romano come non ce ne erano quasi più. Trasteverino con un cuore troppo grande per un mondo difficile che stritola soprattutto i più buoni.

Di lui ci restano ricordi brevi ma intensi e una frequentazione, anche epistolare, che continuò fino ai giorni della sua malattia, che troppo presto se lo portò via.

Di lui ci restano lezioni di vita, lo diciamo senza retorica alcuna. Di lui ci restava, chiusa in un cassetto, questa versione a due voci de Una Storia Disonesta. Allora la proponemmo anche con la voce di Tonino Carotone, e che ora invece, dopo 15 anni, vi regaliamo, sperando che questa sia cosa gradita.

Così raccontano Kino e Franco Skarpe rispettivamente autore e voce del gruppo (Stefano Ferri aka Kino) e co-autore e chitarrista (Franco Scarpellini aka Franco Skarpe).

SIDE A

Qui troverete una versione inedita di “Una Storia Disonesta” di Stefano Rosso. “Un omaggio ad un grande uomo, una persona speciale, dolce e gentile, perfino ritrosa. L’ultimo romano di Trastevere, qualcuno disse.

Una persona che sapeva raccontare e un vero compagno dall’anima popolare. Questo per noi è Stefano Rosso”. Il periodo romano si conclude con questa collaborazione e si passa al secondo omaggio di questo 45 giri speciale. Speciale come l’amore che la band prova per le due città omaggiate in questo lavoro, Roma e Bergamo.

SIDE B:

Il lato B, lo sappiamo, vi farà ballare, da soli, in coppia o speriamo presto in affollate dance hall. Questo progetto è solo una delle cose che stiamo facendo e che ci vede affrontare questo periodo difficile guardando avanti, con la grinta di sempre e che speriamo gradirete in tanti. ENJOY YOURSELVES!”. Così concludono Kino e Franco degli Arpioni.

La formazione degli Arpioni che ha realizzato questi due inediti è la seguente: Stefano Kino Ferri voce; Franco Scarpellini chitarra; Pier Muccio trombone; Guglielmo Facchinetti sax; Antonello Gini basso; Alessio Canino tromba; Dario Milan batteria; Giacomo Vicentini tastiere.

“Una Storia Disonesta” di Stefano Rosso è stata registrata c/o casa Arpioni a Petosino (BG) e prodotta da Alberto Skizzo Bonardi nel 2005. “Orobic Ska” di Arpioni è stata registrata c/o Caveaux studio ad Azzano San Paolo (BG) e prodotta da Paolo Filippi nel 2008. Per entrambe le canzoni: remastering di Francesco Matano – Musicaperilcervello, Caravaggio (BG).

Ascolta QUI
https://www.arpioni.eu/

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
By |2021-11-16T10:23:00+00:00Novembre 16th, 2021|Brand New Rock, Rock News|