Bludeepa, ascolta il secondo album Tat Tvam Asi

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Bludeepa presentano il loro secondo album dal titolo Tat Tvam Asi. Per il gruppo romano si tratta del risultato di circa cinque anni di lavoro. Mai come in queste tracce, la musica e le parole sono state influenzate dallo scorrere della vita, dagli accadimenti.

Relazioni, nascite, morti, fallimenti, successi. Ogni brano affonda nella consapevolezza che ogni cosa che ci accade, contiene in sé vita. Ogni cosa, in qualche modo, lavora per noi, a nostro favore.

Sta dunque a noi capire il come ed il perché. Il missaggio e la masterizzazione sono a cura di Saro Cosentino, collaboratore di Franco Battiato dal 1979 e di molti altri artisti. Cosentino è stato anche il produttore artistico dell’Ep In Presenza di Fragilità (2006). Suona la chitarra in un brano di Tam Tvam Asi: Ferociously.

Il disco:

Le composizioni deo Bludeepa sono quasi tutte nate al piano dal lavoro di Danilo Pieroni e Danilo Mintrone. Poi vestite di arrangiamenti con trame di archi alla These New Puritans dell’album del 2013 Field Of Reeds.

Elettronica mista a batterie acustiche vicine alle ultime proposte del tedesco Apparat. Violoncello, tromba, piano acustico e batteria acustica sono elementi che ancorano questi arrangiamenti al calore ed all’immediatezza.

Ma in questo disco dei Bludeepa si respira anche molta “elettricità” ed alcuni elementi di rock anni 70. La prima è rappresentata da una robusta presenza di chitarre, che intrecciano riff evocativi. Strizzano così l’occhio allo shoegaze (This is how love falls on us e Ferociously).

La presenza dell’organo Hammond (Solitude Standing, Iron&Flesh) non solo amalgama gli elementi sonori ma lega questo disco anche ad un passato di rock/prog di qualche decennio fa.

L’elettronica è sempre presente, a volte preponderante (Broken). Come un tessuto in background lasciano al piano, sia acustico che elettrico, di Mintrone il ruolo di prima fila (Haiku, Ferociously).

La volontà è stata quella di creare un intreccio di suoni e strumenti, senza chiudersi in steccati troppo costrittivi. I suoni avvolgono e sorreggono testi e voce in maniera decisa però mai invadente. Fanno allo stesso tempo chiudere gli occhi e muovere il corpo.

Nelle undici composizioni del disco, si attraversano varie esperienze scaturite dall’amore. La sua presenza, la sua assenza, la sua ferocia, il suo dissolvimento, il suo essere vitale e passionale.

È un disco pieno di consapevolezza, venuto proprio in questo momento storico-umano della band. In particolare di Dan Pieroni, autore dei testi. Perché dopo i primi dischi si arriva a “tat tvam asi”, al “tu sei tutto questo”. Si chiude quindi un cerchio ponendo allo stesso tempo le basi per iniziare qualcosa di nuovo e completamento aperto.

Bludeepa sono:

Danilo Mintrone: piano, sintetizzatori, programmazione computer.
Danilo Pieroni: voce, programmazione computer.
Emiliano Chiocciolini: batteria, chitarra.
Enrico De Angelis: basso, chitarra, cori.

Segui Bludeepa attraverso gli spazi ufficiali:

FB: https://www.facebook.com/Bludeepa
IG: https://www.instagram.com/bludeepa/
YT: https://www.youtube.com/channel/UCoMITC1PZzDHKw-ziaWwdAA

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
By |2021-11-22T14:24:25+00:00Novembre 22nd, 2021|Brand New Rock, Rock News|