Radio

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

La Radio, questa fedele ed inseparabile amica che ci accompagna in quasi tutti i momenti della giornata. Con la tecnologia moderna oggi possiamo portare con noi le nostre frequenze preferite ovunque. Quegli oggetti spesso ingombranti che si riempivano di polvere sui mobili e sulle mensole dei nostri genitori ormai non esistono quasi più, se non nei musei o nei mercatini delle pulci.

Eppure, a pensarci bene, quello che noi oggi diamo per scontato e che quasi non ci accorgiamo più di avere, una volta era considerato un bene di lusso. Era il primo, se non l’unico strumento che nel dopoguerra portava nelle case tutte le informazioni. Un collegamento con il mondo anche laddove l’analfabetismo non permetteva di leggere la carta stampata.

Con il tempo è arrivato anche lo spettacolo, la musica, e questo straordinario strumento è cresciuto a dismisura diventando il nostro luogo preferito, la compagna dei nostri momenti felici, la spalla su cui piangere.

Non è quindi un caso che l’ UNESCO, riconoscendone l’importanza sociale e culturale, abbia proclamato nel 2011 il World Radio Day. Il 13 Febbraio infatti ricorre l’anniversario della prima trasmissione radiofonica dell’ONU. Correva l’anno 1946.

Anche in Italia si celebra questa giornata con una diretta streaming organizzata da radiospeaker.it, la più grande community d’Italia trasmetterà infatti su tutti i canali del portale dalle 10:00 alle 18:00.

L’ evento coinvolgerà ospiti, speaker, editori, fonici e professionisti del settore radiofonico. Per celebrare questo grande giorno saranno coinvolte emittenti nazionali, locali, palinsesti web ed universitari. Il macro tema lanciato dall’UNESCO per l’edizione del 2022 è “Radio and Trust”, ovvero radio e fiducia. Lo scopo della Giornata Mondiale è sensibilizzare il pubblico sull’importanza di questo strumento nella nostra società.

Ecco alcune citazioni celebri:

Ho sempre trovato qualcosa alla radio. Proprio come i treni e le campane, era parte della colonna sonora della mia vita.
(Bob Dylan).

Non è vero che non avevo niente, ho avuto la radio.
(Marilyn Monroe).

La musica alla radio è la febbre di un sogno condiviso, un’allucinazione collettiva, un segreto tra milioni e un sussurro all’orecchio di tutto il paese.
(Bruce Springsteen).

Segui la giornata mondiale della Radio su:

Web: https://www.radiospeaker.it/

[/fusion_text][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

Recommended Posts