Mark Weiss, come si diventa fotografo delle Rock Star – Recensione The Decade That Rocked

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Se diciamo Mark Weiss tutti sanno di chi stiamo parlando. Il fotografo delle Rock Star, il primo che è riuscito ad immortalare i Kiss senza trucco. Il fotografo di Circus, di MTV… davanti al suo obiettivo sono passati davvero tantissimi nomi e c’è stato un tempo in cui le Star più famose avrebbero fatto di tutto per apparire nei suoi scatti.

Ebbene si, Mark Weiss è una vera leggenda per chi fa questo mestiere, e lo è ancora di più perché ha saputo fissare nel tempo la gloria e la fama delle band decretandone il successo. The Decade That Rocked racconta proprio questo, come un ragazzino di un liceo partendo da una camera oscura allestita nel bagno di casa sua, sia poi diventato il Mark Weiss che conosciamo.

Credete che sia stato facile? Tutt’altro. E’ Proprio lo stesso protagonista a raccontarci la sua storia sfogliando le pagine degli anni  ‘70 – ‘80 – ‘90. Si racconta senza omettere niente, neanche i fallimenti o le delusioni. Prima di essere osannato e cercato dal Signor Ozzy o da Ronnie James Dio, dagli Aerosmith ecc… Mark Weiss ha dovuto sudarsela la transenna.

In gergo, noi fotografi definiamo il pit la “la trincea” (questo la dice lunga sul clima che spesso si trova ai concerti) lui la definisce invece “la Fossa”. Termine ancora più azzeccato se vogliamo! Quel giovane ragazzo cercava di guadagnarsi il suo posto nell’Olimpo, non senza qualche scorrettezza. Certo adesso è strano pensare ad un giovane Weiss che si imbucava ai concerti nascondendo la fortocamera sotto la giacca. Senza nessuna tecnica o esperienza, bruciava tutto subito rimanendo senza rullini per i momenti più belli del concerto.

E vogliamo parlare di quando si è fatto arrestare per aver venduto illegalmente le foto dei Kiss fuori dallo stadio? Malgrado questo, la sua passione e la sua determinazione non lo hanno mai lasciato. E’ così che si diventa grandi e si realizzano i sogni.

Erano gli anni ‘80, l’Hard rock cominciava a prendere piede, i gruppi del momento erano i Led Zeppelin, Van Halen, Judas Priest. Il mondo della musica stava letteralmente cambiando e Mark si trovò nel posto giusto al momento giusto. Era finita l’epoca della camera oscura del liceo, ora lavorava per Circus e doveva fare le cose sul serio.

I suoi furono scatti rivoluzionari, controtendenza:

Ogni volta che andavo in tour con una band cercavo un muro malandato oppure un edificio abbandonato, sono queste per me le particolarità che rendono uno scatto pieno di carattere.

Certo i suoi momenti di panico li ha avuti anche il signor Weiss. Racconta infatti con ironia ma anche con una certa serietà di quella volta che Ozzy, il re delle tenebre di presentò ad uno shooting con il tutù rosa. Ricordate quello scatto vero? Quella copertina costò quasi la carriera al nostro fotografo, eppure segnò l’inizio di un sodalizio con Osbourne che da quella volta si prestò al suo obiettivo sempre in modo eccentrico e totalmente folle.

Ma forse è stato proprio questo il suo punto di forza, cogliere l’anima e l’espressione artistica di ogni singola Rock Star. Gli scatti diventarono sempre più audaci, azzardati, molti sono gli artisti che vogliono posare nudi davanti al suo obiettivo. Così Mark comincia a cercare band pronte a tutto, la sua arte e la sua fama crescevano di pari passo all’ego dei rockers da copertina.

l’etichetta aveva una nuova band che pensava potesse andar bene per noi, erano i Motley Crue e li incontrammo al Rainbow. Ad un ragazzo della East Cost come me, quel posto aprì letteralmente gli occhi. Ogni singola persona sembrava appartenesse ad una Rock band, e le ragazze…Beh, sembrava che tutte volessero farsi la band.

Ed è proprio in quel periodo, arrivando a ricoprire il ruolo di fotografo ufficiale di MTV, che il nome di Weiss divenne famoso tanto quanto quello delle star che immortalava. Certo, la fotografia è cambiata, adesso siamo nell’era del digitale, del ritocco, della post produzione. Magari alcuni degli scatti che vediamo in questo libro ora dal punto di vista tecnico ci sembrano orribili. Ma guardando con gli occhi di chi quella musica l’ha vissuta, di chi quel periodo ce l’ha ancora dentro ogni singola molecola del proprio corpo possiamo senza dubbio affermare che l’immagine ed il successo di tutte le Rock Star di quel momento, è stato diffuso grazie a quegli scatti.

In un mondo senza social, senza internet, la carta stampata con le copertine di Weiss ha rivoluzionato la musica, la moda, e certamente anche molti pregiudizi e luoghi comuni.

Scheda del libro The Decade That Rocked

Editore: Il Castello https://www.facebook.com/castelloeditorepagina
Autori: Mark Weiss – Richard Bienstock.
Collana: Chinaski.
Pagine: 376.
Formato: 22,5×30,5 cm – Copertina rigida con sovraccoperta, interni a colori.
Prezzo: 49,00 €
Codice ISBN: 9788827602409

Altri articoli sul libri di Mark Weiss QUI

Mark Weiss
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
By |2022-02-14T15:47:41+00:00Febbraio 14th, 2022|Brand New Rock, Rock News|