Rock Wedding

Rock Wedding Planner, proprio così! Rock è da sempre sinonimo di quell’essere fuori dagli schemi che tutti – prima o poi – sentiamo nell’anima ma che non sempre si riesce ad esprimere. Non preoccupatevi, in questo articolo conosceremo insieme la persona che può accorrere in vostro aiuto, rendendo unico e alternativo il giorno più importante della vostra vita.

Ciao Cristina, presentati ai nostri lettori.

Ciao a tutti, sono Cristina Corazza, sono di Milano e sono la prima wedding planner specializzata in matrimoni rock, fuori dall’ordinario, perché io per prima vivo rock.

Per capirci meglio, di cosa si occupa una wedding planner?

La wedding planner è, in sostanza, una pianificatrice di matrimoni. Il mio lavoro è quello di aiutare e affiancare gli sposi nell’organizzazione dell’intero evento, guidando e facilitando le loro scelte nel processo creativo (senza MAI sostituirmi a loro). Altro lavoro fondamentale è quello di aiutare le coppie a stabilire un budget e far sì che le scelte siano coerenti con i limiti prefissati, cercando comunque di realizzare i sogni dei clienti.

Alla wedding planner spetta anche organizzare e gestire la timeline, in modo che tutti i singoli aspetti del matrimonio, dalla ricerca dei fornitori al coordinamento della giornata della cerimonia fino alla risoluzione dei piccoli o grandi intoppi che possono venire a crearsi, si svolgano con i giusti tempi e si incastrino perfettamente senza creare stress a chi deve solo godersi la festa.

E invece di cosa NON si occupa una wedding planner?

Una wedding planner non apparecchia la tavola, non sistema i fiori, non porta i bicchieri per il brindisi. In generale si tratta di un/una professionista che prima aiuta nella scelta e poi supervisiona e organizza i fornitori, l’allestimento e l’intrattenimento, senza avere un ruolo pratico (salvo aggiustamenti dell’ultimo secondo).

Questo non perché non lo si voglia fare, quanto perché non è il suo compito e, se la scelta dei fornitori è stata fatta con criterio, si avrà a che fare con professionisti molto competenti, ognuno nel proprio ambito. In un matrimonio organizzato da me, non c’è spazio per i tuttologi!

Sul tuo sito internet ti definisci LA Rock Wedding Planner®, cosa ti differenzia dalle altre proposte?

Ciò che mi differenzia dai miei colleghi è che penso e realizzo matrimoni fuori dagli schemi, dando vita ai sogni delle coppie che si rivolgono a me per andare oltre l’ordinario. Per me non esiste il “così non si può fare”, anzi, sfatare questo mito è diventata la mia sfida personale.

Cos’è per te il rock e cos’è un matrimonio rock?

La musica rock è nata come reazione dei musicisti ad una situazione preconfezionata e colma di stereotipi e di regole, che ad alcuni incominciavano ad andare troppo strette. Da lì l’aggiunta delle chitarre distorte e dei synth nella musica e di abbigliamenti provocatori sui palchi, come segno di ribellione alle imposizioni della tradizione.

Per me un matrimonio rock è una grande festa, senza schemi preconfezionati. Non deve essere necessariamente legato alla musica rock ma prende spunto da quello. L’organizzazione dei momenti principali non si discosta dai matrimoni tradizionali ma il mio lavoro è quello di “vestirli” della personalità degli sposi, dando piena libertà alla loro fantasia. Il tutto, ovviamente, sempre nel pieno rispetto dei luoghi e in coerenza con il progetto creativo studiato in precedenza.

Una domanda che in tanti si staranno ponendo: per fare un matrimonio rock, è necessario vestirsi di pelle e borchie?

Assolutamente no! Volendo si può anche organizzare un matrimonio in stile hawaiano, con sposi e invitati in costume da bagno. Scherzi a parte (ma non troppo), il matrimonio rock è quello che permette a tutti di stare comodi e di sentirsi sé stessi, abbigliamento compreso. Rock significa libertà dall’ingabbiamento delle tradizioni, non perché esse siano negative in assoluto ma perché non voglio che nei matrimoni pianificati da me, i sogni degli sposi siano limitati da usanze e consuetudini.

Andiamo al sodo. Le lettrici (e i lettori) vorranno sapere quanto incide sul budget di un matrimonio la figura della wedding planner…

Probabilmente molti miei colleghi non saranno d’accordo ma, per quanto mi riguarda, la wedding planner viene gestita economicamente come un fornitore qualsiasi. All’inizio del percorso mi tocca sempre la scomoda domanda su quale budget la coppia ha a disposizione per organizzare l’evento.

All’interno di quella cifra deve essere previsto tutto ciò che farà parte del matrimonio (per esempio il catering, l’affitto della location, i fiori, i musicisti…). Non escluso il servizio di wedding planning. Ciò che rende però centrale la figura della wedding planner, è il suo ruolo nell’aiutare la coppia a stimare il budget e a tenerlo sotto controllo, per evitare spese inutili e per spendere al meglio ogni singolo euro. Un servizio irrinunciabile.

Se tu potessi scegliere una personalità del mondo del rock a cui organizzare il matrimonio, chi sceglieresti?

I primi personaggi che mi vengono in mente ai quali organizzerei il matrimonio hanno, forse, alle spalle lo stesso numero di matrimoni dei quali mi sono occupata io come professionista… in totale! Quindi è anche possibile che siano più esperti di me. In questo momento, anche se qualche rocker purista storcerà un po’ il naso sentendolo nominare, mi piacerebbe organizzare il matrimonio di Damiano David dei Måneskin.

Ora che ci hai incuriosito a dovere, come può contattarti chi volesse avere qualche informazione in più?

Potete trovare tutte le informazioni che vi servono e tutti i miei contatti social visitando il sito rockweddingplanner.it, dove troverete anche un bellissimo form da compilare direttamente online per il primo contatto.

Grazie Cristina per averci dedicato il tuo tempo, prima di lasciarci ti chiedo però di regalare un consiglio ROCK a chi sta incominciando ad organizzare il proprio matrimonio.

Tenetevi i vostri segreti! Mamme (le più curiose), amici, parenti, vi stuzzicheranno per avere informazioni su cosa e come state organizzando. Il mio consiglio è di confrontarvi solo con pochissime persone fidate e vincolate al segreto, per non svelare troppo delle sorprese che attendono gli invitati ma anche – e soprattutto – per evitare di essere influenzati durante le vostre scelte.

Ricordate sempre che si tratta del vostro matrimonio e non di quello di qualcun altro! E soprattutto, contattate la rock wedding planner perché vi risolverà tanti problemi.

Ancora grazie a Cristina Corazza, la prima wedding planner specializzata in matrimoni rock, perché vive rock!

Sito: https://www.rockweddingplanner.it/
Facebook: https://www.facebook.com/RockWeddingPlanner
Instagram: https://www.instagram.com/rockweddingplanner/
Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCJwdt3vwExBUGwJh599D6DA

Il mio libro:
“Matrimonio combinato…bene. Storie fantastiche di nozze reali”
https://www.masciulliedizioni.com/prodotto/matrimonio-combinato-bene/

Il mio libro:
“Amati o amàti: questione di accento”
https://www.masciulliedizioni.com/prodotto/amati-o-amati/

 

Recommended Posts