Il tour dei Giuda finisce a parco Tittoni

Il tour dei Giuda

Il tour dei Giuda finisce a parco Tittoni. La band romana, dopo oltre un mese “on the road”, porta a compimento un’altra tournée nella stupenda cornice di Villa Tittoni a Desio.

La storia

I Giuda nascono circa quindici anni fa dalle ceneri degli indimenticati ed indimenticabili Taxi. Questi ultimi, da subito, riusciranno ad affermarsi come nome di rilievo in un certo underground italiano. La band si muoverà per oltre una decade tra suggestioni kbd, punk rock e garage rock. Ovviamente nel gruppo era già evidente una propensione verso sonorità settantiane di derivazione rock and roll. La scelta di coverizzare, nel debut Like A Dog, “Rabies Is A Killer ” degli Agony Bag ne era un chiaro indizio.

In seguito questa predilezione irromperà prepotentemente nella proposta del progetto Giuda. Infatti il glam rock, soprattutto nella sua variante inglese più glitter/junkshop e in quella aussie, troverà asilo nel sound della band. Un suono elettrizzante, cocktail di Slade, Sweet, GlitterQuo e un mare di minori come Hector, Jook, Shakespeare, Hush, Angels fino ai recenti richiami ai fratelli La Bionda. Questo li imporrà immediatamente come porta bandiera di un revival globale del bovver rock.

La band raccoglierà l’interesse di punk, skin, rockers, fino alle curve calcistiche. In questo modo, da tre lustri ad oggi, i Giuda sono una solidissima realtà che questa sera vedremo all’ opera per l’ennesima volta.

Il concerto

Una volta calato il sole il colpo d’occhio che offre Villa Tittoni ed il suo fantastico parco è davvero suggestivo. Il concerto è aperto dai The Nuv. Il combo brianzolo propone un rock desertico a tratti psichedelico che rivisita in chiave moderna tutti i temi del genere. Il connubbio funziona ed il pubblico sembra gradire l’opening act.

In men che non si dica salgono i romani. Il gruppo, in forma smagliante, propone una scaletta che poco si discosta dal recente live Live At Punk Rock Raduno. Il pubblico partecipa appassionato, canta quelli che ormai sono classici di una scena underground che comincia a non sembrare più così tanto sommersa. Nessuna pausa, i brani si susseguono senza sosta, lo show è rodato perfettamente, i suoni sono quelli giusti per coinvolgere tutti i presenti. I ragazzi sul palco spendono fino all’ ultima energia nonostante il mese di tour sulle spalle. Si balla, si canta e si sorride in una afosissima notte brianzola. Sotto il palco tanti volti conosciuti, ma anche tante facce mai viste a rimarcare la trasversalità di questo gruppo.

L’ora e un quarto passa senza neanche accorgersene ed è già tempo di bis. Il pubblico madido di sudore ma contento è totalmente appagato da un’ ottima performance che ci ricorda come le eccellenze italiane passino senza ombra di dubbio anche dalla musica.

Spero di incontrarvi tutti molto presto sotto il palco dei Giuda, ci vediamo lì.

Giuda

Website: https://giuda.net/
Facebook: https://www.facebook.com/giudaofficial
Bandcamp: https://giuda.bandcamp.com
Spotify: https://open.spotify.com/artist/1h4qv3Mp1E5p9ocwThvRgF

Rock Metal fest 2022 Torna ad Agosto nel comune di Pulsano

Rock Metal fest

Dopo due anni di stop, causato dall’emergenza sanitaria, ritorna finalmente il Rock Metal Fest. L’evento è giunto infatti alla sua dodicesima edizione. Il tutto andrà in scena Mercoledì 17 Agosto 2022 – Pulsano (Taranto), organizzato dalla Associazione Onlus Rock Metal Events.

Si rinnova, quindi, nell’estate pugliese, l’appuntamento gratuito più atteso dagli amanti del rock duro!! L’evento è organizzato dall’Associazione Rock Metal Events, che dal 2009 porta avanti il progetto di tenere alto l’interesse nei confronti del rock e del metal.
Il 17 agosto, nell’area parcheggio della zona industriale del Comune di Pulsano (Ta), ci saranno così cinque band a infuocare gli animi degli amanti del genere e non.

Headliner della serata saranno gli Elegy Of Madness, la nota Symphonic Metal band tarantina torna dal vivo con interessanti novità. Una su tutte: la nuova singer Kyrah Aylin. La cantante ha, tra l’altro, interpretato il ruolo della Regina durante l’evento “Rock The Castle” nel 2019. Ha ricoperto il ruolo anche nel 2022 al Castello Scaligero di Villafranca di Verona.

https://www.elegyofmadness.com/
https://it-it.facebook.com/elegyofmadness

Le altre quattro band che suoneranno nello spazio allestito presso la Zona industriale, sono le seguenti (in ordine alfabetico):

Anthenora – Heavy Metal da Saluzzo (Cn).
http://www.anthenora.com/
https://it-it.facebook.com/anthenoraofficial/

DiesAnEra – Alternative gothic metal da Livorno
https://it-it.facebook.com/diesanera

Hot Cherry – Metal Stoner da Livorno

https://it-it.facebook.com/hotcherryband/

Reapter – Thrash Metal da Roma
http://www.reapter.com/
https://www.facebook.com/thrashreapter/

Rock Metal fest – Ingresso Gratuito

Mercoledì 17 Agosto 2022 – START ORE 20:00
Zona Industriale di Pulsano (Taranto).
Riferimenti Google maps:
https://www.google.it/maps/@40.3903775,17.3540315,207m/data=!3m1!1e3

Nell’area del concerto saranno presenti numerosi stand con cibo e bevande ed inoltre gli appassionati troveranno merchandising, magliette, bracciali, dischi, fumetti, musica e tanto altro. Per altri dettagli e informazioni seguite il sito ufficiale della Associazione Rock Metal Events http://www.rockmetalevents.com/

L’Underground italiano chiama alle armi. L’editoriale

underground music

L’Underground italiano chiama alle “armi”. C’è bisogno di tutti. Perché soffre, ma non demorde. Si batte, sgomita, prende calci, ma non molla mai.

Marcia a testa alta, come fosse un esercito sempre pronto ad affrontare la sua ultima battaglia. E in qualche modo riesce sempre a sfangarla, ma non senza riportare ferite, spesso anche gravi, che farebbero vacillare anche un gigante.

Ma poi, alla fine, quello che conta è rialzarsi. Nonostante le difficoltà, nonostante i dubbi, perché è la passione a vincere su tutto, anche quando c’è qualche zampino di troppo. Se poi a metterci questo zampino è anche la burocrazia, che non aiuta chi vuole organizzare festival e concerti, allora ecco che il tutto appare ancora più complicato.

Per fortuna sono in molti a dare ancora l’anima per alimentare il sacro fuoco della musica Underground, che non si spegnerà mai finché sarà la passione a tenerlo vivo. Dai musicisti ai redattori delle webzine, dai semplici appassionati fino a chi supporta spasmodicamente le band del territorio nazionale: senza tutto questo non ci sarebbe l’Underground.

Che poi è vero che a mangiare sono sempre i più grandi, quelli che fanno i numeri e le visualizzazioni. Anche se bisognerebbe parlare del fatto che un tempo si vendevano i dischi, ma questo è un altro discorso.

Ai grandi concerti vanno in 70mila, 80mila, 90mila, 100mila. Spendendo anche 70, 80, 90, 100 euro. E nei piccoli club, quelli dove si respira aria buona e si può sentire il sudore dei musicisti Underground a un metro di distanza – dove però a trasudare è sempre buona musica – il pubblico in Italia fa ancora fatica ad andare.

E spesso le date, i concerti, i festival organizzati con il sudore della fronte saltano per motivi che in altri Stati neanche si immaginerebbero. “Perché siamo in Italia”, viene da dire. O forse perché sono le mentalità che si sono lasciate andare in un vortice da cui chissà come se ne possa uscire.

L’impressione che se ne trae è che, se salta un concerto, frega a pochi: di sicuro non a chi, con le proprie leggi e le proprie ristrettezze, direttamente o indirettamente fa sì che questo avvenga, senza fare un passo in avanti e tendere la mano.

Ma spesso non interessa nulla anche a chi professa passione ma, per un motivo o per un altro, non supporta.

Quindi a chi è rivolto questo editoriale? A tutti: ai grandi della musica che forse non fanno abbastanza per i “piccoli”; inteso come numeri, perché in quanto a qualità musicale anche qui si potrebbe aprire un capitolo a parte.

Agli addetti ai lavori, che non mollino mai.

Agli ascoltatori, che non chiudano mai le orecchie.

E ai burocrati. Che…burocratizzino meno.

È vero, il Covid ha tolto due anni di vita alla musica. Ma non l’ha uccisa, l’ha solo ferita. E dalle ferite, se si vuole, si può guarire.

E chi siamo noi per non usare un bel po’ di acqua ossigenata per queste ferite? Quindi mai mollare, perché l’Underground vuole vivere.

Senza compromessi.

Sempre Underground.

R.A.S.I. Rete Artisti Spettacoli per l’Innovazione partner di Rock Targato Italia

R.A.S.I.

R.A.S.I Rete Artisti Spettacoli per l’Innovazione, sarà partner ufficiale dell’edizione speciale di Rock Targato Italia il 29 e 30 Luglio. L’evento comprende due giornate colme di incontri e concerti al Legend Club Milano.

La R.A.S.I. è un organismo di gestione collettiva, senza scopo di lucro. Rappresenta dei produttori e degli artisti interpreti ed esecutori sia del settore musicale che video. Si occupa inoltre dell’amministrazione e dell’intermediazione dei diritti connessi al diritto d’autore. Nonché della raccolta e redistribuzione delle royalties relative a questi diritti.

Oltre a tutelare i diritti dei suoi mandanti in Italia, opera anche all’estero grazie ai vari accordi internazionali stipulati con le altre collecting. Rock Targato Italia è il più importante rock contest nazionale impegnato nella continua scoperta e diffusione di realtà musicali innovative.

Con la sua partecipazione all’evento, la Rete Artisti Spettacoli per l’Innovazione intende informare i giovani artisti sui diritti connessi. Oltre a non farli sentire soli, assistendoli ed indirizzandoli soprattutto durante i primi passi.

Perché scegliere Rete Artisti Spettacoli per l’Innovazione?

Ciò che contraddistingue il suo team è l’essere sempre disponibile nell’offrire informazioni e supporto agli artisti, interpreti ed esecutori. Li aiuta e sostiene nel loro percorso professionale e umano. Studio, ricerca, formazione, promozione e sostegno, attraverso attività di promozione. Ad esempio i bandi e servizi (gratuiti per tutti gli iscritti) assistenziali, previdenziali e fiscali.

Inoltre adotta criteri di trasparenza, pubblicità, equità, imparzialità, parità di trattamento e non discriminazione nei confronti degli artisti titolari dei diritti. Comunica puntualmente agli artisti l’ammontare dei compensi maturati ed effettua con puntualità i relativi pagamenti.

Come posso iscrivermi?

Se sei un cantante, musicista, direttore d’orchestra, attore, doppiatore o fai parte di un gruppo iscriverti alla R.A.S.I è facile e veloce!
Basta scaricare il mandato dal sito web ufficiale (www.reteartistispettacolo.it), compilarlo e inviarlo all’indirizzo info@reteartistispettacolo.it.

Il mandato è gratuito ed è il più vantaggioso tra quelli attualmente proposti dagli altri soggetti che operano nel settore.
Infatti, nel caso di interpretazioni utilizzate, provvede a richiedere i compensi agli utilizzatori e, una volta incassati, percepisce solo una commissione del 10% sui compensi che saranno effettivamente liquidati all’artista.

Rimani in contatto con R.A.S.I

E-mail: info@reteartistispettacolo.it
Pec: reteartistispettacolo@pec.it
Tel.+39.06 94364413/+39.06.94359833

INSTAGRAM: rasi.official
FACEBOOK: RASI – Rete Artisti Spettacolo per l’Innovazione | Facebook
YOUTUBE: Rete Artisti Spettacolo per l’Innovazione.

Rock Targato italia nel Web:

www.rocktargatoitalia.eu
FB: https://www.facebook.com/rocktargatoitalia/?fref=ts
IG: https://www.instagram.com/rocktargatoitalia/?hl=it

Roommates: due concerti d’eccezione con Gov’t Mule e Phil Campbell

Roommates

Si preannuncia un luglio epocale per la rock band ligure dei Roommates che eseguirà i brani del loro ultimo album “Roots” (Vrec/Audioglobe) in due cornici d’eccezione. La prima sarà sabato 9 luglio al Pistoia Blues Festival in apertura ai Gov’t Mule di Warren Haynes e a Joe Bastianich e La Terza Classe.

La seconda sarà sabato 16 luglio quando saranno co-headliner di Phil Campbell and The Bastard Sons. Ex chitarrista dei Motörhead, allo Shock Metal Fest all’Arena di Bigauda a Camporosso (IM).

Inoltre il 22 luglio uscirà l’album “Il cane cieco” dei Casablanca. Questo contiene la loro versione del singolo uscito la scorsa primavera. La band si cimenta infatti per la prima volta con il cantato in italiano. Tutto in attesa delle nuove uscite previste dopo l’estate.

“Roots” è il secondo album dei Roommates:

Un concept ispirato alla Divina Commedia, “Dopo questo cammino ci restano solo forti Radici”. Attraverso 10 brani, la band racconta i sette vizi capitali partendo da “Path of the sinner”. Una lenta discesa verso gli Inferi fino alla risalita (“Summit”) su una montagna alla ricerca della redenzione.

Un cammino doloroso tra le sette piaghe dell’anima dove il rock vive e prende forma in un fiume sonoro. Il tutto dominato dalla sapiente mano del produttore Pietro Foresti. Multiplatino già a fianco di membri di Guns ‘n’ Roses, Korn, Asian Dub Foundation, Unwritten Law.

Roommates è una rock band ligure formata da Davide Brezzo(chitarra e voce). Danilo Bergamo (chitarra e voce). Marco Oreggia (basso e voce). Alessio Spallarossa ha esordito nel 2017 con l’album “Fake”.

Roommates online

Website: http://www.roommatesband.com
Facebook: https://www.facebook.com/RoommatesRock/
YouTube http://smarturl.it/Roommates_Youtube
Instagram: https://www.instagram.com/roommatesrock/
Spotify: https://smarturl.it/Roommates_Spotify_19

Rock Targato Italia edizione speciale 29 e 30 luglio al Legend Club Milano

Rock Targato

Il 29 e 30 luglio al Legend Club si svolgerà un’edizione speciale di Rock Targato Italia, due giornate colme di incontri e concerti, il tutto ad ingresso gratuito, con il Patrocinio della Regione Lombardia Assessorato Autonomia e Cultura. Per la serata del 30 luglio saliranno sul palco tre nomi di spicco dell’underground italiano.

Ad aprire la serata Lucas Lopez

Cantautore e compositore di origine cilena il cui tratto distintivo sta nell’aver trovato equilibrio tra le sonorità delle sue radici e un sound new folk con decise declinazioni che spaziano dal Soul al R’n’b. I brani, sono nelle tre lingue parlate dall’artista, italiano, spagnolo e inglese. Scondo un criterio di empatia identitaria ed emotiva, travalicano le barriere culturali più tipiche dell’essere umano, finendo per parlare il solo linguaggio della musica.

A seguire gli Atwood:

Il loro EP di debutto, “At Odds”  (novembre 2018), è stato definito come “una miscela perfetta di pop, rock alternativo, synth ed elettronica e alcune influenze post-hardcore che confluiscono in un crogiolo di suoni”. Dopo aver calcato numerosi palchi di prestigio condividendo bill con nomi di calibro internazionale, pubblicano il loro secondo EP “Parallel Lines” a fine luglio 2021. L’8 aprile 2022, gli Atwood, hanno pubblicato la loro cover di “Crawling” dei Linkin Park e, in seguito, hanno aperto lo show sold-out dei Sonohra al Legend Club Milano.

Headliner della serata saranno i Break Me Down

Band Alternative Metal fondata a Milano nel 2017. I loro live concentrano in un’unica e potente emozione tutta la carica e l’energia da cui nascono le loro canzoni. Tra le numerose date fatte in giro per la penisola ricordiamo le aperture ad artisti internazionali quali Crazy Town, Joe Stump’s Tower of Babel, Vinnie Moore e Lacuna Coil.

Nel gennaio del 2018 pubblicano il loro primo Ep dal titolo “Resilience”. Ad ottobre 2019 il gruppo pubblica il primo disco “The Pond”. All’inizio del 2020, c’è un cambio di formazione importante. La nuova cantante è Veronica Driven, artista di grande talento con una peculiare dinamica vocale dai toni scuri che dà al progetto quella particolarità che la band stava cercando.

Dopo un periodo di interruzione forzata dei live dovuta al Covid, i Break Me Down, tornano sul palco a luglio 2021 con una serata sold-out al Legend Club Milano che inaugura la nuova stagione di concerti. Ad aprile 2022 la band pubblica See Me Fall, il primo singolo inedito con Veronica Driven alla voce. Questo segna un cambio di rotta per la band verso un genere più duro ma senza rinunciare al carattere melodico che li contraddistingue.

PAPARUGA e ROCKER TV saranno partner dell’evento e, quest’ultima, sarà presente nelle due giornate al Legend Club Milano con photowall brandizzato e due squadre di VJ + operatore per la registrazione di servizi e interviste ad artisti e ospiti.

Rock Targato Italia – Evento Facebook:

https://fb.me/e/2HCSuTlYm

Alice Cooper e Michael Monroe di scena all’Alcatraz

Alice Cooper e Michael Monroe

Siamo all’ Alcatraz di Milano per quello che si prospetta come uno degli eventi rock and roll dell’ estate. Alice Cooper porta in tour il suo ultimo “Detroit Stories” e sceglie Michael Monroe in piena promozione di “I Live Too Fast To Die Young” per regalarci una serata memorabile.

Michael Monroe

Monroe con la ormai consolidata formazione Yaffa, Conte, Jones e Rockfist divide la scaletta in due tronconi. Nella prima parte vengono presentati brani, relativamente recenti, tutti incisi da Sensory Overdrive ad oggi. Tra questi spiccano i nuovi classici “Trick Of The Wrist”, “78” e “Ballad Of The Lower East Side”. Gli inserti dai due dischi più recenti sembrano ancora troppo freschi per essere entrati completamente nelle grazie del “popolo di Monroe”, ma la band non demorde e anzi affonda l’acceleratore riuscendo a vincere anche le titubanze dei più scettici. 

Nella seconda parte dell’ esibizione vengono proposte canzoni tratte dai primi vent’anni di attività del finlandese. Pezzi estrapolati dal catalogo di Hanoi Rocks, Demolition23 e dalla carriera solista del biondissimo frontman scorrono fianco a fianco nell’ entusiasmo più genuino di band e pubblico, quest’ultimo ormai totalmente rapito da quello che rimane sicuramente uno degli show più eccitanti che si possano vedere oggi.

Alice Cooper

Giusto il tempo di una sosta al bar ed é già il turno del signore dell’ incubo in persona: Alice Cooper. Coadiuvato sul palco da Roxie, Henricksen, Strauss, Garric e Sobel, il padrino dello shock rock sembra impossibilitato a fallire nello stupire il suo pubblico. Una scaletta che ripercorre tutti i successi di una carriera lunga ormai più di cinquant’anni. Un’ interpretazione che diventa cifra stilistica riuscendo agevolmente a tenere insieme i numerosi “cambi di pelle” che Alice ha vissuto durante il suo percorso artistico. 

Ecco che, accanto alle hit, fanno capolino piccole chicche per chi segue la zia Alice da sempre “Bed of Nails”, “Teenage Frankenstein”, “He’s Back (The Man Behind The Mask)” per chi ha amato l’ Alice degli anni ottanta o il graditissimo ritorno in scaletta di “Go To Hell” e “My Stars” per chi più affezionato al cosiddetto periodo classico. 

Menzione speciale per “Fallen in Love”, originariamente incluso all’ interno di Paranormal, inciso assieme a Billy Gibbons (ZZTop). Il brano dal vivo mantiene il suo carattere di bluesaccio shuffle, ma viene impreziosito da una prova magistrale all’ armonica dello stesso Alice. La classe non é certo acqua e subito tornano alla memoria echi di un tempo passato nel quale grandi frontman come Jagger, Van Morrison, Ray Thomas si nutrivano di Sonny Boy Williamson e Little Walter a colazione, pranzo e cena.

Il tempo vola e tra una decapitazione, un ricovero coatto ed una creatura del dott. Frankenstein fuggita dal laboratorio si avvicendano “No More Mr. Nice Guy”, “Poison”, “Under My Wheels” in un crescendo partecipatissimo. Gli intervalli strumentali sono studiati nei minimi particolari, intrattengono fondendo “Devil’s Food” con “Black Widow”, arrivando a citare “Black Juju” prima del solo di Sobel. 

Impossibile lasciarsi senza l’immancabile “School’s Out” nel consueto tripudio di palloncini e coriandoli, con la partecipazione straordinaria di un Monroe che sfoggia il sorriso di un bambino lasciato solo nel negozio di caramelle.

Conclusioni

Serata assolutamente riuscita, pubblico soddisfatto, l’ennesimo spettacolo da incorniciare per chi ha scritto una pagina indelebile nella storia del rock.

Alice Cooper
Website: https://alicecooper.com
Facebook: https://www.facebook.com/AliceCooper
Instagram: https://www.instagram.com/alicecooper/

Michael Monroe
Website: http://michaelmonroe.com/
Facebook: https://www.facebook.com/michaelmonroeofficial
Instagram: https://www.instagram.com/michaelmonroeofficial/

Omar Pedrini riceverà la targa Premio speciale Stefano Ronzani

Omar Pedrini

Omar Pedrini è l’artista che riceverà la targa premio speciale Stefano Ronzani durante le giornate di Rock Targato Italia Edizione Estate 2022. Le sertate sono in programma al LegendClub di Milano in data 29 e 30 luglio (Ingresso Libero).

Infatti, in questa calda estate Rock Targato Italia rinnova anche la tradizione di assegnare delle Targhe Speciali. Il premio va agli artisti che si sono distinti nel panorama della musica italiana per qualità, coraggio e sensibilità. Tutto questo, parallelamente al concorso dedicato agli artisti emergenti che culminerà con le due giornate di musica e incontri al Legend Club di Milano. La rassegna Rock Targato Italia ha ottenuto inoltre il Patrocinio della Regione Lombardia Assessorato Autonomia e Cultura.

Premio Stefano Ronzani

Il premio speciale è dedicato al giornalista Stefano Ronzani tra i più geniali e anticonformista della scena italiana. curioso, preparato ed attento osservatore delle tendenze musicali. Stefano Ronzani (collaboratore di Tutto Musica e Mucchio Selvaggio), è stato anche tra i fondatori di Rock Targato Italia e per 10 anni direttore artistico della manifestazione omonima.

La targa dedicata a Stefano Ronzani rappresenta un riconoscimento alla carriera di un artista. Parliamo di quelli che ha saputo coniugare cultura, creatività e senso della partecipazione sociale. Sempre con lo spirito indagatore e sperimentale tipico della filosofia di vita di Stefano Ronzani. Quest’anno sarà consegnata a Omar Pedrini che proprio sul palco di Rock Targato Italia ha mosso i suoi primi passi artistici nella storica prima edizione del 1987.

“Non ha bisogno di presentazioni. Un artista che ha vissuto almeno tre vite senza perdere mai il desiderio di giocare con il rock e la poesia.” Roberto Bonfanti (Scrittore. Artista).

Maggiori informazioni su Omar Pedrini qui:

FB: https://www.facebook.com/omarpedriniofficial
IG: https://www.instagram.com/omarpedriniofficial/?hl=it

Segui Rock Targato italia:
www.rocktargatoitalia.eu

Samantha Fish dal vivo a Piacenza per “Dal Mississippi Al Po”

Samantha

Samantha Fish, l’astro nascente del blues d’oltreoceano, sarà dal vivo in Italia domenica 17 luglio. L’evento “Dal Mississippi Al Po” di Piacenza si svolgerà presso Ex Convento Santa Chiara. L’artista porterà sul palco tutto l’ultimo lavoro discografico “Faster” e tutte le hit della propria carriera. I biglietti in prevendita sono disponibili sul circuito ufficiale TicketOne.

Faster

E’ il settimo album in studio della cantautrice americana, rilasciato il 10 settembre 2021 per Rounder Records. Nel corso della sua carriera di artista pluripremiata, Samantha Fish conferisce un potere straordinario alla sua auto espressione. Catturando il suo mondo interiore in riff infiammabili, ritmi viscerali e lavori vocali da brivido.

Nel suo nuovo disco ha unito le forze con il super produttore Martin ‘Cherry Cherry Boom Boom’ Kierszenbaum (Lady Gaga, Sting, Sheryl Crow). Ha raggiunto così ancora più intensità nel suo elettrizzante marchio di blues / rock & roll. Il famoso producer ha co-scritto otto delle dodici nuove canzoni dell’album spronando la musicista di Kansas City a sfidare il proprio genere musicale. Perfezionando in questo modo il suo marchio lanciandosi in un nuovo e audace territorio sonoro.

In questo viaggio Samantha è accompagnata dal leggendario batterista Josh Freese (Guns N’ Roses, Nine Inch Nails, The Replacements) e dal bassista Diego Navaira dei The Last Bandoleros. In un lavoro irresistibilmente galvanizzante ed emotivamente crudo allo stesso tempo.

Il Blues del Mississippi scorre nelle vene dell’artista

Rivelando l’affinità dell’artista con gli eroi del blues del Mississippi del Nord come RL Burnside e iconoclasti selvaggiamente fantasiosi come Prince, il nuovo album segue “Kill or Be Kind” del 2019, Si tratta del debutto su Rounder Records e incarna una sfrenata energia fedele al suo nucleo emotivo. Il lavoro include i singoli “Twisted Ambition”, “All Ice, No Whisky”, “Better Be Lonely” e “Faster”.

Nel corso degli anni, l’artista ha mantenuto la sua reputazione di fenomenale performer dal vivo, confermata con il sold out show a Milano nel 2019. Ha inoltre pubblicato ripetutamente album acclamati dalla critica che hanno mostrato il suo spirito creativo irrequieto. Portandola costantemente in nuove ed entusiasmanti direzioni musicali.

Il New York Times ha definito l’artista

Un’impressionante chitarrista blues che canta con dolce potenza” e “Uno dei giovani talenti più promettenti del genere”.

Il giornale della sua città natale, il Kansas City Star, ha scritto

Ha sfondato la porta del patriarcale blues club e mostra più immaginazione e creatività di quanto alcuni veterani del blues abbiano esibito nel corso delle loro carriere.

Rimani in contatto con Samantha Fish attraverso gli spazi ufficiali:

www.samanthafish.com
www.facebook.com/samanthafishmusic

Altri articoli QUI: Samantha Fish torna in Italia a Marzo 2022

Evento:

Domenica 17 luglio 2022 – “Dal Mississippi Al Po” – Piacenza
℅ Ex Convento Santa Chiara
Biglietto € 23 + ddp su TicketOne / € 20 in cassa la sera dell’evento
Evento FB www.facebook.com/events/677700950002054

Gogol Bordello, ecco gli opening Act delle date italiane della band di Eugene Hutz

Gogol Bordello

I Gogol Bordello tra meno di un mese sono pronti a tornare in Italia per tre imperdibili date. Tre sono anche gli opening act pronti a scaldare il pubblico prima della gypsy punk band più amata di sempre.

L’8 luglio al Beky Bay di Bellaria Igea Marina (RN) il concerto verrà aperto da DJ Madi mentre l’aftershow sarà affidato a DJ Lappa. I due dj apriranno e chiuderanno il live accompagnando la serata con una selezione della miglior musica alternative rock, punk e indie rock.

Il 9 luglio in Piazza Grande a Palmanova (UD) saranno i Dalyrium Bay ad aprire il concerto in terra friulana. La band folk punk, proveniente proprio dal Friuli, propone un genere che mescola stili più classici e folkloristici. Ad esempio samba, swing, waltz, con sonorità rock e surf, dando vita ad un sound energico e intenso.

Il 10 luglio infine, al Carroponte di Sesto San Giovanni (MI), si svolgerà l’ultima delle tre date del minitour italiano della band di Eugene Hütz. L’apertura del concerto è affidata agli España Circo Este. La band italiana ha oltre 500 concerti alle spalle tra Italia, Europa e America. Ha conquistato tutti con il suo Tango-Punk e l’energia che contraddistingue i live.

Gogol Bordello

8 Luglio Beky Bay – Bellaria Igea Marina (RN)
+ DJ Madi (opening dj set) e DJ Lappa (aftershow)
Biglietti in vendita su Ticketmaster e Dice.

9 Luglio Piazza Grande – Palmanova (UD)
Opening act: Dalyrium Bay
Biglietti in vendita su TicketOne.

10 Luglio Carroponte Sesto San Giovanni (MI)
Opening act: España Circo Este
Biglietti in vendita su Ticketmaster e Dice.

Seguici sui social per restare aggiornato su tutte le novità in tempo reale!

FB: https://www.facebook.com/hubmusicfactory/

Mortado, confermati all’Anteprima del Luppolo in Rock – Edizione 2022

mortado

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

I Mortado suoneranno da headliner mercoledì 13 luglio 2022 per l’anteprima del Luppolo in rock, in una full immersion all’insegna del “dio metallo” e del thrash.

Il progetto Mortado prende vita nella prima metà del 2018, dall’idea di GL Perotti insieme a Manuel Togni. Batterista che ha lavorato con artisti internazionali come Uli Jon Roth, Blaze Bayley, Kee Marcello, Doogie White. GL decide così di iniziare una nuova avventura, appena allontanatosi dagli Extrema per ragioni personali e dopo un sodalizio artistico di 30 anni.

La mole della dimensione live degli Extrema è costellata di esperienze ad altissimo livello. Tra gli show di supporto ci sono quelli con Vasco Rossi, il leggendario concerto al Delle Alpi di Torino (1993) insieme ai Metallica. I Megadeth e i Suicidal Tendencies, così come il festival “SONORIA 1995”.  Qui hanno condiviso il palco con i Faith No More, Paul Weller, la Rollins Band, i Paradise Lost e i Biohazard.

L’escalation della band continua, perché prende parte all’edizione 2006 dello Sweden Rock Festival a Sölvesborg, con Alice Cooper, Deep Purple, Def Leppard, Anvil, Arch Enemy, Cathedral, Celtic Frost.

Rupert The King

“Rupert The King” nasce grazie ad una campagna di crowdfunding su Musicraiser supportata dai fans. Le registrazioni avvengono presso gli A.D.S.R. Studios di Milano da Carlo Meroni. Il 26 aprile 2019 il disco esce attraverso Blasphemous Records.

La filosofia che si cela dietro musica e testi è un intreccio che punta il dito contro molti aspetti negativi della società moderna. Ogni canzone è una pistola puntata che risveglia gli ascoltatori da un sistema fatto di pseudo-politicanti corrotti che tiene tutti sotto ipnosi nel “Truman Show” della vita.

Non essere un’unica forma, adattala e costruiscila su te stesso e lasciala crescere: sii come l’acqua. Libera la tua mente, sii informe, senza limiti come l’acqua. Se metti l’acqua in una tazza, lei diventa una tazza. In una bottiglia, lei diventa una bottiglia. Infine, in una teiera, lei diventa la teiera. L’acqua può fluire, o può distruggere. Sii acqua, amico mio – Cit. Bruce Lee

Mortado Line Up:

Gianluca GL Perotti – Voce.

Luca Ballabio – Chitarre.

Simone Franzè – Basso.

Manuel Togni – Batteria.

Anteprima Luppolo in Rock – Edizione 2022.

Parco delle Colonie Padane.

Via del Sale 60 – 26100 Cremona

INGRESSO GRATUITO

Mercoledì 13 luglio 2022

Mortado – Headliner

Ad aprire:

Gunjack

Chrysarmonya

Forevermore (Whitesnake Tribute)

Mortado Social pages:

FB: https://www.facebook.com/magomortado

IG: https://www.instagram.com/mortadoofficial/

Per i dettagli dell’evento e come arrivare:

Link: https://www.luppoloinrock.com/anteprima

[/fusion_text][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

The Soap Girls, l’attesissimo ritorno live al Legend Club Milano

The Soap Girls

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

Il Legend Club Milano, in collaborazione con HERO Booking, è orgoglioso di annunciare il graditissimo ritorno delle The Soap Girls, live con tutta la loro carica esplosiva. Uno show assolutamente imperdibile che vedrà in apertura altri due gruppi già noti al nostro pubblico.

In apertura Lizi and The Kids con la loro ultima fatica ‘Keep Walking’. Disco registrato a Los Angeles sotto la direzione di Gilby Clarke e pubblicato per Maninalto! l’11 Maggio 2022. A completare la rosa abbiamo le Wicked Asylum, anch’esse in piena promozione dell’album ‘Out of the Mist’ uscito lo scorso Gennaio.

The Soap Girls

La chitarrista Mie detta il ritmo in modo meraviglioso e alimenta ogni canzone con un stile e grazia che affascinano il pubblico. Le sue maggiori influenze musicali sono Fleetwood Mac, Joan Jett and the Blackhearts. Heart, Nirvana, The Butthole Surfers e R.E.M e preferisce la musica più rilassata e malinconica.

La bassista Millie invece predilige musica più pesante, come Alice in Chains, Marilyn Manson, The Smashing Pumpkins, Korn, Alanis Morrissette. Hole, Aretha Franklin, Nirvana, Napalm Death e L7.

Avrete modo di ammirarla nella sua performance mentre ipnotizza la folla in fare sinuoso, creando con essa una forte connessione.
Millie e Mie si scambiano invece le parti vocali, mostrando quindi le loro nature individuali. Aggiungendo quindi una dinamica particolare al progetto. Il loro terreno è il grunge, ma la loro etica è il punk. Perchè dover etichettare comunque? In fondo è Musica, quella che graffia l’anima.

Se essere controversi significa essere professionisti consumati, suonare grandi canzoni originali davanti a un pubblico riconoscente e trattare tutti con rispetto, The Soap Girls devono essere in testa al gruppo”. Devolution Magazine

The Soap Girls sono una band punk proveniente dall’UK e composta dalle sorelle Noemie Debray (chitarra, voce) e Camille Debray (chitarra, voce), di origine francese. Sono cresciute in Sud Africa dove hanno iniziato la loro carriera musicale come artiste di strada, cantando mentre vendevano sapone, da cui l’origine del nome della band. La band firma per Universal Records ed arriva al numero uno della chart Sud Africana con l’album ‘Xperience’ prima di trasferirsi nel 2015 in UK e reinventarsi come PUNK band.

The Soap Girls live @ Legend Club Milano

Evento Facebook: THE SOAPGIRLS “DON’T GIVE A DAMN TOUR 2022” + Guest @ Legend Club Milano | Facebook
Prevendite Dice
Ingresso: 10€ in cassa la sera dell’evento

Opening band ❤
– LIZI AND THE KIDS
– WICKED ASYLUM

– Indirizzo: Viale Enrico Fermi, 98, 20161 Milano (MI)
– Parcheggio: dietro il locale gratuito e aperto tutta la notte
– Mezzi Pubblici: (MM Affori Centro)
Dalle 00:30 alle 7:00 è attivo il servizio di BUS NOTTURNO MM3 passante per tutte le stazioni della linea Gialla ogni 30 min.
Ingresso a norma con le regole sanitarie vigenti.

[/fusion_text][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]