Il tour dei Giuda finisce a parco Tittoni

Il tour dei Giuda

Il tour dei Giuda finisce a parco Tittoni. La band romana, dopo oltre un mese “on the road”, porta a compimento un’altra tournée nella stupenda cornice di Villa Tittoni a Desio.

La storia

I Giuda nascono circa quindici anni fa dalle ceneri degli indimenticati ed indimenticabili Taxi. Questi ultimi, da subito, riusciranno ad affermarsi come nome di rilievo in un certo underground italiano. La band si muoverà per oltre una decade tra suggestioni kbd, punk rock e garage rock. Ovviamente nel gruppo era già evidente una propensione verso sonorità settantiane di derivazione rock and roll. La scelta di coverizzare, nel debut Like A Dog, “Rabies Is A Killer ” degli Agony Bag ne era un chiaro indizio.

In seguito questa predilezione irromperà prepotentemente nella proposta del progetto Giuda. Infatti il glam rock, soprattutto nella sua variante inglese più glitter/junkshop e in quella aussie, troverà asilo nel sound della band. Un suono elettrizzante, cocktail di Slade, Sweet, GlitterQuo e un mare di minori come Hector, Jook, Shakespeare, Hush, Angels fino ai recenti richiami ai fratelli La Bionda. Questo li imporrà immediatamente come porta bandiera di un revival globale del bovver rock.

La band raccoglierà l’interesse di punk, skin, rockers, fino alle curve calcistiche. In questo modo, da tre lustri ad oggi, i Giuda sono una solidissima realtà che questa sera vedremo all’ opera per l’ennesima volta.

Il concerto

Una volta calato il sole il colpo d’occhio che offre Villa Tittoni ed il suo fantastico parco è davvero suggestivo. Il concerto è aperto dai The Nuv. Il combo brianzolo propone un rock desertico a tratti psichedelico che rivisita in chiave moderna tutti i temi del genere. Il connubbio funziona ed il pubblico sembra gradire l’opening act.

In men che non si dica salgono i romani. Il gruppo, in forma smagliante, propone una scaletta che poco si discosta dal recente live Live At Punk Rock Raduno. Il pubblico partecipa appassionato, canta quelli che ormai sono classici di una scena underground che comincia a non sembrare più così tanto sommersa. Nessuna pausa, i brani si susseguono senza sosta, lo show è rodato perfettamente, i suoni sono quelli giusti per coinvolgere tutti i presenti. I ragazzi sul palco spendono fino all’ ultima energia nonostante il mese di tour sulle spalle. Si balla, si canta e si sorride in una afosissima notte brianzola. Sotto il palco tanti volti conosciuti, ma anche tante facce mai viste a rimarcare la trasversalità di questo gruppo.

L’ora e un quarto passa senza neanche accorgersene ed è già tempo di bis. Il pubblico madido di sudore ma contento è totalmente appagato da un’ ottima performance che ci ricorda come le eccellenze italiane passino senza ombra di dubbio anche dalla musica.

Spero di incontrarvi tutti molto presto sotto il palco dei Giuda, ci vediamo lì.

Giuda

Website: https://giuda.net/
Facebook: https://www.facebook.com/giudaofficial
Bandcamp: https://giuda.bandcamp.com
Spotify: https://open.spotify.com/artist/1h4qv3Mp1E5p9ocwThvRgF

Rock Metal fest 2022 Torna ad Agosto nel comune di Pulsano

Rock Metal fest

Dopo due anni di stop, causato dall’emergenza sanitaria, ritorna finalmente il Rock Metal Fest. L’evento è giunto infatti alla sua dodicesima edizione. Il tutto andrà in scena Mercoledì 17 Agosto 2022 – Pulsano (Taranto), organizzato dalla Associazione Onlus Rock Metal Events.

Si rinnova, quindi, nell’estate pugliese, l’appuntamento gratuito più atteso dagli amanti del rock duro!! L’evento è organizzato dall’Associazione Rock Metal Events, che dal 2009 porta avanti il progetto di tenere alto l’interesse nei confronti del rock e del metal.
Il 17 agosto, nell’area parcheggio della zona industriale del Comune di Pulsano (Ta), ci saranno così cinque band a infuocare gli animi degli amanti del genere e non.

Headliner della serata saranno gli Elegy Of Madness, la nota Symphonic Metal band tarantina torna dal vivo con interessanti novità. Una su tutte: la nuova singer Kyrah Aylin. La cantante ha, tra l’altro, interpretato il ruolo della Regina durante l’evento “Rock The Castle” nel 2019. Ha ricoperto il ruolo anche nel 2022 al Castello Scaligero di Villafranca di Verona.

https://www.elegyofmadness.com/
https://it-it.facebook.com/elegyofmadness

Le altre quattro band che suoneranno nello spazio allestito presso la Zona industriale, sono le seguenti (in ordine alfabetico):

Anthenora – Heavy Metal da Saluzzo (Cn).
http://www.anthenora.com/
https://it-it.facebook.com/anthenoraofficial/

DiesAnEra – Alternative gothic metal da Livorno
https://it-it.facebook.com/diesanera

Hot Cherry – Metal Stoner da Livorno

https://it-it.facebook.com/hotcherryband/

Reapter – Thrash Metal da Roma
http://www.reapter.com/
https://www.facebook.com/thrashreapter/

Rock Metal fest – Ingresso Gratuito

Mercoledì 17 Agosto 2022 – START ORE 20:00
Zona Industriale di Pulsano (Taranto).
Riferimenti Google maps:
https://www.google.it/maps/@40.3903775,17.3540315,207m/data=!3m1!1e3

Nell’area del concerto saranno presenti numerosi stand con cibo e bevande ed inoltre gli appassionati troveranno merchandising, magliette, bracciali, dischi, fumetti, musica e tanto altro. Per altri dettagli e informazioni seguite il sito ufficiale della Associazione Rock Metal Events http://www.rockmetalevents.com/

Venomous Anynomus è il nuovo lavoro dei Cruel Intentions

Venomous Anynomus è il nuovo

Venomous Anynomus è il nuovo lavoro dei Cruel Intentions. Lizzy DeVine torna a stupire con undici brani orecchiabilissimi e nuovi di zecca.

I The Cruel Intentions nascono dalle ceneri dei Vains Of Jenna, gruppo patrocinato da Stevie Rachelle cantante dei Tuff e ideatore di Metal Sludge. Comparsi sulle scene ormai una decina di anni fa, la band è composta da DeVine, Nygaard (ex Bloodlights), Wernerson e Nilsson. Venomous Anonynmous esce a quattro anni dal debutto No Sign Of Relief.

Il disco

L’attesissimo ritorno del combo svedese sicuramente non deluderà i fan di lungo corso della band. Ogni canzone contenuta all’ interno di questa nuova uscita sembra pensata con il preciso scopo di far cantare il pubblico a squarciagola. Troviamo persino una ballad in lingua madre che certamente verrà apprezzata in terra natia. Le coordinate rimango le stesse Guns, CrueRatt si fondono alla lezione dei nuovi classici della scena svedese come Hardcore Superstar, Backyard Babies e Crashdiet. La produzione è sicuramente più compatta, un suono saturo e pieno che ormai sembra caratterizzare ogni uscita di derivazione glam metal prodotta in Scandinavia. Il disco è sicuramente accattivante e farà la felicità di chiunque ami il genere: chitarroni, cori da cantare tutti assieme, melodie pronta presa e ritmiche uptempo.

Se posso esprimere la mia sincera opinione, trovo che negli ultimi anni la reiterazione di una formula ormai assodata abbia ucciso l’originalità di queste band. In tutti i dischi incontriamo una scelta di suoni molto simile, una scrittura condivisa, un modo di suonare e cantare che ormai sembra standard. Certamente il lato positivo che trasmettono queste scelte è un forte senso di “movimento”, di “scena” e di “appartenenza”. In più i fan non mancano di apprezzare, riempire i concerti, comprare i dischi e questo è quello che più conta.

La riflessione

Gli anni ottanta, però, ci hanno insegnato che quando le personalità delle band vengono accantonate a favore di un cliché è lì che, presto, si è passa ad altro. Avendo visto questa scena nascere, crescere e avendola praticata per oltre un ventennio, spero sinceramente di sbagliarmi. Allo stesso modo, spero che le band siano le prime a mettersi più in gioco, dando un taglio appena più personale alla propria proposta. Tutto ciò vale anche per i Cruel Intentions che, al netto di questa riflessione, hanno sfornato un buonissimo secondo disco.

The Cruel Intentions

Facebook: https://www.facebook.com/thecruelintentions/
Instagram: https://www.instagram.com/thecruelintentionsofficial/
Spotify: https://open.spotify.com/artist/3RKn3P56kkewba1s6QpyDk

Hellacopters collezione di cover per il nuovo EP

Hellacopters collezione di cover

Hellacopters collezione di cover per il nuovo EP “Through The Eyes Of The Hellacopters”. Un ritorno sulla breve distanza dopo il precedente full lenght di reunion “Eyes Of Oblivion” che ha letteralmente spaccato la fanbase della band.

Le tracce in questione, già comparse tra i bonus della versione giapponese del disco precedente, oggi trovano la loro strada come 10 pollici a 45 giri per Nuclear Blast.

Le cover

Secondo il mio modesto parere, in presenza di una scrittura ispirata, questa band sa ancora fare la differenza. Detto ciò gli svedesi prendono immediatamente il toro per le corna aprendo con “Eleanor Rigby”, capolavoro dei Beatles a firma McCartney.

La scelta per quanto possa sembrare azzardata si rivela vincente. La cover è totalmente a fuoco, rispettosa dell’ originale, ma allo stesso tempo arricchita dal tipico suono del combo scan rock. Gli intrecci di chitarra e la voce di Nicke da subito riescono a dare il proprio taglio a questo pezzo iconico.

Per continuare Anderson sceglie di riproporre Circus degli String Driven Thing. La band di Glasgow, attiva nei primi anni settanta, era in costante equilibrio tra folk, country rock e progressive. Il brano é caratterizzato da un groove ossessivo di chitarra, quasi un incrocio tra un pezzo di Roky Erickson ed un funk bianco. Inutile sottolineare che enfatizzando questi due aspetti il gruppo riesce a portare a casa senza problemi anche questa reinterpretazione.

Si prosegue con una scelta che sembrerebbe assolutamente fuori tema “I Am The Haunted” da “City Attacked By Rats” dei GBH. In realtà, anche questa volta, la scelta è assolutamente azzeccata e anche il sound hard core del combo di Birmingham, nelle mani degli svedesi, ci restituisce una versione che ricorda da vicino gli esordi degli “elicotteri”.

Per concludere si ritorna su un grande classico “Ain’t No Miracle Worker” dei Brogues. Ovviamente il sound garage dell’ originale, già vicinissimo alle inclinazioni del gruppo, viene amplificato e arricchito. Da qui una versione che é una e vera propria dichiarazione d’amore per un’ epoca ed un approccio da sempre caro al gruppo.

Coclusioni

Un lavoro di ricerca appassionata lungo un’ intera carriera. Un fuoco ben lungi dall’ essere estinto. Un riscatto coi fiocchi per chi continua a rappresentare la primissima linea dell’ intero movimento scan rock.

Hellacopters

Facebook: https://www.facebook.com/thehellacopters/
Instagram: https://www.instagram.com/thehellacopters/
Spotify: https://open.spotify.com/artist/1lsXuaLnHnfL7GoJXKkUtH

Rock For Ukraine, si svolgerà a Firenze il festival musicale di beneficenza

Rock For Ukraine

Rock For Ukraine è lo spettacolo di beneficenza organizzato dai Lithio in collaborazione con la Consociazione Nazionale Fratres Donatori di Sangue. Si tratta di uno spettacolo a sostegno della popolazione ucraina devastata dalla guerra.

L’evento prenderà vita nella serata del 26 giugno a partire dalle ore 20.00 sul palco dell’Ultravox di Firenze, l’Anfiteatro delle Cascine Ernesto De Pascale. Sarà poi un ricco spettacolo che coinvolgerà molti degli attuali esponenti della scena rock e metal.

A calcare il palco ci saranno infatti gli organizzatori dell’evento, la rockband fiorentina composta dai Lithio. Prenderanno poi parte l’alternative rockband Mutonia e il gruppo rock’n’roll dei Bengala Fire.

Questi ultimi lo scorso anno sono arrivati tra i finalisti di X Factor e si sono distinti da tutti per la loro carica sul palco. Insieme a loro ci saranno poi l’electro nu metal band degli Inner Code, la rockband degli Under The Bed ed infine i Drop Circles, che nel 2021 sono risultati tra i finalisti di Sanremo Rock.

Rock For Ukraine sarà quindi uno spettacolo dedicato totalmente alla musica rock e metal. Il ricavato sarà totalmente devoluto a sostegno della popolazione ucraina devastata dalla terribile guerra. Sarà quindi l’occasione perfetta per poter dare un forte segnale di stop alla guerra ma anche per fare del bene in modo divertente.

I biglietti dell’evento sono già disponibili in prevendita sulla piattaforma di TicketOne al prezzo di 15 euro. Saranno acquistabili anche in cassa il giorno dello spettacolo al costo di 20 euro.

Link ai biglietti: QUI

Segui tutti gli aggiornamenti su Rock For Ukraine

https://www.ticketone.it/…/rock-for-ukraine-anfiteatro…/

Marilyn Manson, il Rock è Morto, la biografia firmata da Giovanni Rossi

Marilyn Manson

Il 25 Maggio arriva sugli scaffali la biografia di Marilyn Manson firmata da Giovanni Rossi. Un libro che ripercorre accuratamente e con passione tutta la carriera di questo controverso artista. Dall’inizio fino ai nostri giorni in cui le vicende giudiziarie che lo vedono protagonista sono ancora in atto.

Considerato l’ultima vera rockstar dei nostri tempi, Marilyn Manson è un artista che nel corso della propria carriera ha saputo dividere e appassionare come pochi altri. Frontman carismatico, abile trasformista, sperimentatore musicale. E’ così che Brian Hugh Warner si è scelto fin da subito un nome d’arte che racchiude in sé bellezza, morte e violenza. Ma richiama anche in modo esplicito due delle figure più iconiche, enigmatiche e trasversali della cultura popolare americana.

Questa biogra­fia completa vuole ripercorrere l’intera vicenda artistica di Marilyn Manson e dell’omonima band. Dall’esplosione con Antichrist Superstar e la consacrazione di Holy Wood (In the Shadow of the Valley of Death). Sino alla crisi, al ritorno e al profondo cambiamento con The Pale Emperor e la nuova parabola culminata con We Are Chaos. Il tutto sempre all’insegna di una spinta provocatoria e iconoclasta che ha pochi eguali.

L’ uomo dietro al personaggio di Marilyn Manson

In questa biografia troverete anche il racconto dell’uomo, di una persona discussa, ambigua, tormentata. Con una dimensione privata costantemente all’insegna degli eccessi e delle dipendenze. Protagonista di una vita vissuta oltre il limite, fino al controverso epilogo degli ultimi anni. Vicende che lo hanno trascinato in una oscura spirale giudiziaria di cui ancora non si vede la fine.

Giovanni Rossi racconta Marilyn Manson

Giovanni Rossi è giornalista e scrittore, ma soprattutto appassionato di musica e delle storie che vi ruotano intorno. Da anni si occupa di raccontare le più uniche e irripetibili. Con Tsunami Edizioni ha pubblicato Industrial [r]Evolution, Nine Inch Nails.
Niente mi può fermare, Roger Waters – Oltre il muro, Silence Is Sexy – L’Avanguardia degli Einstürzende Neubauten, Led Zeppelin ’71. E ancora, La notte del Vigorelli, Epic – Genio e Follia di Mike Patton.

Tu meriti il posto che occupi – La storia dei Disciplinatha e Animals, il lato oscuro dei Pink Floyd. Ha inoltre collaborato con Claudio Simonetti per la sua biografia ufficiale Claudio Simonetti – Il Ragazzo D’Argento.

Non perdere nessuna uscita di Tsunami Edizioni:

http://www.tsunamiedizioni.com/

Back To The Rock Party, il ritorno della scena rock napoletana

Back To The Rock

Volcano Records è lieta di presentare Back To The Rock Party. Si tratta di un grande evento rock che andrà in scena il prossimo 21 maggio al First Floor di Pomigliano d’Arco (Napoli) con Hangarvain, WaterCrisis e Furious Jane.

Dopo anni difficili, negli ultimi mesi è tornato un certo fermento nella scena rock indipendente partenopea. Scena che un tempo era molto attiva per la presenza ti tanti gruppi di rilevanza nazionale ed internazionale ed oggi sorretta da pochi infaticabili alfieri della musica originale.

Volcano Records che proprio da questo territorio partì nel 2013 prima dei successi internazionali, tra Europa, Stati Uniti e Giappone, torna dove tutto è iniziato. Da qui prova a ricostruire dal basso un movimento sociale oltre che musicale.

Le band:

Headliner della serata saranno gli Hangarvain, una delle band rock italiane più conosciute all’estero. Attiva dal 2013, quattro album pubblicati, centinaia di concerti in tutta Europa e collaborazioni con artisti di fama mondiale. Gli Hangarvain hanno recentemente rilasciato il singolo The Sinner prodotto tra l’Italia e gli Stati Uniti.  Tornano così nella loro città natale a distanza di quasi tre anni dall’ultimo concerto, prima di partire per un lungo tour europeo.

Un viaggio che li porterà, tra le altre cose, a luglio sul palco del prestigioso Hills Of Rock Fest insieme a Slipknot, Sabaton, Mercyful Faith, Testament, Behemoth e molti altri.

Sul palco prima degli Hangarvain, ci saranno i WaterCrisis, band originalissima nel roster Volcano dal 2017. Un ep ed un disco rilasciati negli anni ed un sound unico a cavallo tra stoner, psichedelia ed elementi progressive. I WaterCrisis presenteranno in esclusiva per l’occasione un nuovo capitolo della loro storia suonando dal vivo il nuovo singolo Song Of Forgetfulness in uscita il 20 maggio.

Ad aprire la serata ci saranno i Furious Jane, nuovo progetto alternative metal potente e moderno, che riunisce nelle proprie fila musicisti esperti provenienti da altre formazioni del roster Volcano (Mastribes, Hangarvain). I Furious Jane inaugureranno il loro progetto presentando per la prima volta assoluta il nuovo singolo dal titolo Rodeo 69 in uscita il 13 maggio.

La Location:

L’evento andrà in scena al First Floor di Pomigliano d’Arco (Napoli), una delle venue più attive e supportive della scena indipendente campana. L’inizio del concerto è previsto per le ore 22.00 con biglietto di ingresso a 5 euro.

Ecco il link all’evento Back To The Rock Party

https://fb.me/e/oNHB2P5cx

The Brokendolls, nuovo disco in uscita per i punk rockers italiani

The Brokendolls

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ layout=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

Il prossimo 29 Aprile The Brokendolls pubblicheranno il nuovo album dal titolo Snakecharmer. Il disco uscirà attraverso Lux Noise Records / Tornado Ride Records.

Amplificatori tirati a 11, tatuaggi, alcool e un attitudine Punk Rock. Se incontrate un gruppo di amici con queste caratteristiche, con ogni probabilità si tratta di The Brokendolls.

La loro storia comincia nel 2007 quando una cassa di birra ed una bottiglia di Whisky trasformano David Lee Ross nel frontman della band. E’ con l’arrivo di Casey (ex Thee S.T.P.) nel 2013 e di So (ex As I Conceit) nel 2017 che i cinque capiscano di avere quella carica esplosiva ed incontenibile che li trasforma in animali da palcoscenico live dopo live.

C’è un unico problema, una volta saliti sul palco nessuno riesce a trattenerli! Dopo il primo album d’esordio “No Ice in My Drink” i Brokendolls sono stati costantemente in giro per l’Italia e in Europa. I loro show sono sempre più coinvolgenti e spettacolari.

La loro amicizia diventa più forte ed il palco diventa la loro seconda casa. L’energia inarrestabile dei Brokendolls lascia il segno anche in concerti al fianco di Backyard Babies, Hardcore Superstar, Valient Thorr, Peter Pan Speedrock, Nashville Pussy etc.

La passione per questo stile di vita e la voglia di non smettere mai di suonare, portano la band di nuovo in studio. Così, ciò che hanno da dire si trasforma in altri due Lp (Two Fiftynine e Wolves Among Sheep) e nell’ Ep Carillon Infernale.

Il Rock’n’Roll continua a scorrere nelle vene e sulla pelle dei Brokendolls ed il loro sound è sempre nuovo ed in continua evoluzione. E’ questo che troveremo nel nuovo disco “Snakecharmer” in uscita il 29 Aprile , un mix perfetto di heavy riff e attitudine punk rock. Ad anticipare l’album due singoli accompagnati da un official video: “The Only” e ” Weer All Crazee now”.

Dall’ 8 Aprile sarà disponibile anche il video di “I am Right” sempre attraveso HCWW.

The Brokendolls sono:

David Lee Ross : Vocals
Nino: Guitars
Giordy: Bass
Casey: Guitars
So: Drums.

Segui la band attraverso gli spazi social:

www.thebrokendolls.com
www.instagram.com/the_brokendolls
www.facebook.com/thefuriousbrokendolls

[/fusion_text][fusion_youtube id=”/wzZAXA4FCp0″ alignment=”” width=”1280″ height=”720″ autoplay=”false” api_params=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” css_id=”” /][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container][fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ layout=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_youtube id=”/Z-7fCZ8tkUM” alignment=”” width=”1280″ height=”720″ autoplay=”false” api_params=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” css_id=”” /][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

The White Buffalo, unica data italiana all’Alcatraz di Milano

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ layout=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

The White Buffalo sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il prossimo lunedì 2 maggio all’Alcatraz di Milano. I biglietti sono disponibili sui circuiti ufficiali TicketOne e Mailticket.

Dopo due anni esatti può finalmente partire il tour internazionale a sostegno dell’ultima fatica discografica “On The Widow’s Walk” di The White Buffalo. Si tratta del cantante, cantautore e chitarrista Jake Smith, esperto narratore di storie e candidato Emmy.

Pubblicato originariamente al culmine della pandemia (aprile 2020), l’album viene per l’occasione ristampato in Deluxe Edition dall’etichetta mondiale di The White Buffalo, Snakefarm. Questa nuova versione, con artwork rivisto e quattro bonus tracks, uscirà il 15 aprile 2022.

Una raccolta di emozioni oscure condita dal baritono Smith, con l’acqua, l’oceano e un senso di desiderio come temi sottostanti. Le undici tracce principali sono prodotte dal vincitore Grammy Shooter Jennings, che suona anche il piano in 3 delle 4 tracce bonus. Interpretazioni acustiche live di “The Drifter”, “I Don’t Know A Thing About Love” e della title-track, catturate in studio di registrazione.

La quarta e ultima canzone bonus è “Guiding Light”, un appello agli dei da parte di tutta la band, mai stata disponibile in precedenza su una versione fisica.

“On The Widow’s Walk” è una dichiarazione convincente di un artista unico le cui canzoni sono costantemente estratte dal mondo della TV e del cinema. E ora che la musica genuina e artigianale riceve un maggiore livello di attenzione, il tempismo è perfetto per mettere nuovamente in luce quest’album potente e provocatorio.

Segui The White Buffalo attraverso gli spazi ufficiali:

www.thewhitebuffalo.com
www.facebook.com/thewhitebuffalomusic

The White Buffalo
Special Guest: L.A. EDWARDS

Lunedì 2 maggio 2022 – Alcatraz – Milano.

Biglietto: € 25,00 + prev. su TicketOne: http://bit.ly/TWB_T1
Mailticket: http://bit.ly/TWB_Mailticket
€ 30,00 in cassa la sera del concerto.

Apertura porte ore 19:00
Inizio concerti ore 19:30

www.alcatrazmilano.it
www.baganamusic.com

[/fusion_text][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

Reckless: Ecco i primi dettagli del del nuovo album

Reckless

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

Gli hair metaller italiani Reckless e Sneakout Records & Burning Minds Music Group sono lieti di annunciare i dettagli del nuovo album “T.M.T.T.80”.

Ascoltare “T.M.T.T.80” (acronimo dell’opener “Take Me To the 80s”) è come sintonizzare i tempocircuiti della Delorean sulla data del 26 Ottobre 1985. Fare dunque un tuffo nel passato dei gloriosi anni ‘80, ai tempi d’oro dell’Hair Metal. Le 12 canzoni che lo compongono mostrano orgogliosamente tutte le sfumature e le influenze che nel corso del tempo hanno forgiato il sound dei Reckless.

Si passa infatti dall’acciaio cromato di stampo britannico alla sdolcinatezza di certo AOR d’oltreoceano. Dalla grinta e ferocia degli W.A.S.P. d’annata al NewRetroWave tanto in voga al momento fra i nostalgici del genere. Il tutto mantenendo sempre l’impronta da selvaggia live band che caratterizza il quintetto.

Strumentazione e timbriche propriamente e volutamente fedeli al sound dei tempi che furono, presenza scenica arrogante ed adrenalinica. Pettinature shockanti e vestiario ricercatissimo danno l’impressione che i Reckless siano una band uscita dalla copertina di un numero di Kerrang! del 1987.

La pubblicazione di “T.M.T.T.80” è prevista per il 29 Aprile 2022 via Sneakout Records/Burning Minds Music Group. Le grafiche del CD sono state realizzate dal noto arista SoloMacello.

Tracklist:

01. Take Me To The 80’s
02. Countach
03. Workout
04. One Night Together
05. Chic & Destroy
06. Rock Hard (In My Party!)
07. We Are The Rock
08. Red Lips
09. Raise Your Fist
10. Tonight
11. Back In Time
12. Scandalo!

Formazione Reckless

A.T. Rooster: Voce, Tastiere.
Dany Rockett: Chitarra.
Alex Jawbone: Chitarra.
Jack Chevy: Basso.
Mikki Mixx: Batteria.

Web/Social links:

FB: https://www.facebook.com/reckless80

IG: https://www.instagram.com/reckless_official_80

WEB: https://www.burningmindsgroup.com/sneakout

https://www.instagram.com/burning_minds_music_group

[/fusion_text][fusion_imageframe image_id=”9497|full” max_width=”” style_type=”” blur=”” stylecolor=”” hover_type=”none” bordersize=”” bordercolor=”” borderradius=”” align=”center” lightbox=”no” gallery_id=”” lightbox_image=”” lightbox_image_id=”” alt=”” link=”” linktarget=”_self” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=””]http://www.rockmylife.it/wp-content/uploads/2022/02/Rekless-band.jpg[/fusion_imageframe][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

CRASHDÏET Data unica a Milano per la glam metal/sleaze rock band svedese

CRASHDÏET

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

CRASHDÏET Tornano in Italia! Un unico esclusivo appuntamento per la band svedese, uno dei più grandi nomi della scena glam metal/sleaze rock mondiale. I CRASHDÏET sono attesi per sabato 28 maggio 2022 al Legend Club di Milano. Prevendite disponibili da ora sui circuiti ufficiali Mailticket e Ticketone.

La band, attualmente è a lavoro sul sesto capitolo in studio in uscita il prossimo 18 marzo 2022. Il disco uscirà per Crusader / Golden Robot Records ma oggi è disponibile il nuovo singolo “No Man’s Land“.

“No Man’s Land” racconta una storia introspettiva: guardarsi dentro e andare avanti. Un brano dalla produzione eccellente. Voci precise e corpose, supportate da un basso potente, chop di chitarra travolgenti e una solida batteria.

CRASHDÏET

“Punta in alto, o resta a casa”, questo il motto dei CRASHDÏET. Formati a Stoccolma nel 2000, il loro esordio “Rest In Sleaze” (2005) li ha consacrati nel loro paese natìo. Danno così il via ad una carriera fatta di successi e turbolenze, tra storie di abusi, tragiche morti e cambi di formazione.

Tuttavia la band è diventata famosa per aver raccolto i pezzi dopo ogni caduta ed essere tornata, ogni volta, sulla scena con un’energia rinnovata. Custodiscono infatti la fiamma del glam metal e dello sleaze rock. Da allora la band ha pubblicato album acclamati in ogni parte del mondo, fino al recente “Rust” (2019).

I CRASHDÏET sono Gabriel Keyes (voce), Martin Sweet (chitarre), Peter London (basso), Eric Young (batteria).

European Tour 2022

Sabato 28 maggio 2022 – Legend Club – Milano
Biglietto 20€ + prev. su Mailticket e Ticketone
25€ in cassa la sera del concerto

[/fusion_text][fusion_youtube id=”/eidua-3li_Q” alignment=”” width=”1280″ height=”720″ autoplay=”false” api_params=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” css_id=”” /][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

Halloween, disponibile il nuovo singolo e video di Lester Greenowski

Halloween

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

Halloween è il nuovo singolo di Lester Greenowski, disponibile dal 29 Ottobre su tutte le piattaforme digitali e sul canale YouTube dell’artista. Il brano precede l’uscita del suo ultimo lavoro Carpenter’s Cult prevista per il 2022.

Il disco conterrà 13 pezzi che ripercorreranno 13 momenti salienti della carriera del cineasta americano. 13 nuove canzoni ispirate ad altrettante opere cinematografiche.

Halloween, brano che si rifà al classico dell’orrore datato 1978, aggiunge al consueto stile di Lester tinte horror punk della prima ora: Misfits, T.S.O.L. e Corpse Grinders.

Per questo, come per ogni altro brano del nuovo disco, vengono inseriti elementi meno ovvi del background musicale dell’autore, piegando il sound ad un’esigenza narrativa senza mai perdere la personalità che lo contraddistingue.

Circondato da un organico d’eccezione Matteo Bassoli (Me And That Men), il Nino (Red Pill) e Davide Furlani (Honest John Plain) l’intero progetto é un atto di profondissima ammirazione verso la produzione di Carpenter.

Immaginare canzoni, che possano gravitare nella stessa orbita di opere ormai parte della cultura pop, è contemporaneamente uno stimolo ed una sfida che Lester ha abbracciato con enorme entusiasmo.

Il video, sceneggiato da Lester, realizzato da Danil Morini, è un piccolo e sentito omaggio al maestro di New York, al suo personaggio, che ha dato un iconico calcio d’inizio ad uno dei franchise più longevi e di successo nella cinematografia mondiale.

Halloween:

Musica e Parole Lester Greenowski.

Lester Greenowski – Voce.
Il Nino – Chitarra.
Matteo Bassoli – Basso e Synth.
Davide Furlani – Batteria.

Mix e Master – Lester Greenowski.
Regia e Montaggio – Danil Morini.

Segui Lester Greenowski attraverso gli spazi ufficiali:

Sito: www.lestergreenowski.com

linktree: https://linktr.ee/lestergreenowski

[/fusion_text][fusion_imageframe image_id=”8899|full” max_width=”” style_type=”” blur=”” stylecolor=”” hover_type=”none” bordersize=”” bordercolor=”” borderradius=”” align=”center” lightbox=”no” gallery_id=”” lightbox_image=”” lightbox_image_id=”” alt=”” link=”” linktarget=”_self” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=””]http://www.rockmylife.it/wp-content/uploads/2021/11/halloween-2.jpg[/fusion_imageframe][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container][fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_youtube id=”/lxwglmk_sZ8″ alignment=”” width=”1280″ height=”720″ autoplay=”false” api_params=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” css_id=”” /][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]