SLAM DUNK FESTIVAL ARRIVA PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA!

Slam Dunk Festival

Slam Dunk Festival è uno dei festival più interessanti d’Europa. Arriva adesso per la prima volta in Italia il prossimo 2 e 3 giugno presso Bay Arena. (Parco Pavese & Beky Bay) Bellaria Igea Marina (RN). Anche il pubblico italiano adesso potrà finalmente vivere l’esperienza di un festival con due palchi, che verranno calcati dalle migliori band punk (e non solo) del pianeta.

La line-up della prima giornata del festival prevede il ritorno da headliner di uno dei gruppi storici della scena punk rock mondiale, i Rancid. Tim Armstrong, Lars Frederiksen, Matt Freeman e Branden Steineckert torneranno in Italia a distanza di sei anni dalla loro ultima esibizione nel Bel Paese.

I primi nomi confermati

Faranno compagnia alla band californiana nella prima giornata del festival gli Anti-Flag. Storica band con più di vent’anni di carriera alle spalle, dieci album in studio e svariati tour mondiali. Hanno anche dato voce negli anni a cause politiche, sociali e umanitarie rilevanti.

Con loro i Less Than Jake, protagonisti assoluti della scena ska punk mondiale, con ben trent’anni di carriera alle spalle. Tra chilometri macinati e locali sudati troveremo i Bowling For Soup. Iconica band pop punk resa celebre da singoli come High School Never Ends e 1985. Infine, le Destroy Boys, punk rock band della nuova leva con delle sfumature garage.

Dettagli Slam Dunk Festival

La giornata del 3 giugno vedrà come protagonisti principali gli Offspring. tornano in Italia dopo i due trionfali show di Milano e Padova nel 2022. Tra I primi nomi confermati nel bill della seconda giornata troviamo invece i Simple Plan. Band pop punk “hitmaker” dei primi anni 2000 con brani come Welcome To My Life e I’m Just A Kid. Attualmente sono proprio in tour con gli Offspring.

E inoltre, i Billy Talent, una tra le rock band canadesi più importanti e conosciute della scena underground di Toronto. Gli Enter Shikari, band britannica dalle mille sonorità, che variano dal post-hardcore, all’elettronica, passando per il metalcore. I Trash Boat, band di casa Hopeless Records che viaggia tra gli schemi del pop punk e il post hardcore. Lo Slam Dunk Festival è decisamente l’unico festival a dare una forte enfasi al punk e all’hardcore in tutte le loro sfumature rispetto a qualsiasi altro evento in Europa.

Il progetto originale

In Inghilterra il festival si svolge in tre diverse località durante l’estate. In Italia, invece, il prossimo 2 e 3 giugno la location sarà una sola. Si tratta della nuova Bay Arena di Bellaria Igea Marina (RN).
L’ arena concerti della Riviera Romagnola racchiude in sé il Parco Pavese. Il Beky Baysarà un unico, grande villaggio con due palchi e accessi pedonali, Ma soprattutto, sarà un festival che vedrà suonare le band all’interno di una location praticamente in riva al mare. Unica per il panorama italiano.

Di seguito i dettagli del festival.

2-3 GIUGNO 2023
BAY ARENA (PARCO PAVESE & BEKY BAY) – BELLARIA IGEA MARINA (RN)

Biglietti e abbonamenti disponibili su slamdunkfestival.com e Ticketmaster.it a partire da martedì 22 novembre.
Virgin Radio e Punkadeka sono i media partner ufficiali del festival.
Evento Facebook: https://fb.me/e/3d7UXw20L

BardoMagno in arrivo il secondo album e il tour “Li Bardi Son TOURnati”

BardoMagno

BardoMagno, menestrelli di Feudalesimo e Libertà, seguono l’uscita del secondo album “Li Bardi Son Tornati in Locanda” di venerdì scorso. Annunciano inoltre nuovi concerti per “Li Bardi Son TOURnati” che li vedrà sui palchi nel 2023.

Due gli appuntamenti già annunciati per quest’anno. Il 12 novembre al Gardacon di Montichiari (BS) e il 19 al Legend Club di Milano che registra ora TUTTO ESAURITO! Si aggiungono cinque le nuove date per il prossimo febbraio: venerdì 10 a Pistoia presso The Wall. Sabato 11 a Roma presso Traffic Live, venerdì 17 a Torino presso Spazio211. Venerdì 24 al Revolver di San Donà di Piave (VE) e sabato 25 all’Arci Tom di Mantova. Prevendite da ora disponibili per tutte le date del tour, dettagli in calce.

Il nuovo progetto dei BardoMagno

È intriso di storia, ironia e attualità il nuovo progetto dei BardoMagno “Li Bardi Son Tornati in Locanda”. Uno stile inconfondibile rilegge fatti e costumi della nostra quotidianità trasportandoli nella storia con intelligente umorismo. Mostrano inoltre come la storia umana si ripete nei secoli.

Nove brani originali e tre bonus track compongono questo album. Rock e ironia si fondono alla storia accostando il grande gusto per il rock epico a sonorità medievali. Il tutto fa il verso a quel linguaggio “neo-volgare” portatore sano di una satira nuova, intelligente e divertente che. Caratteristica che ha reso celebre Feudalesimo e Libertà – la più importante community social d’Italia dedicata al Medioevo .

I nuovo singoli di BardoMagno

“Magister Barbero” è l’ultimo singolo estratto dal nuovo lavoro. Anticipato a marzo da “Federico II c’è”, “Hanno ucciso Carlo Magno” sul finire del 2021. “Nel mio feudo” per i nostalgici degli anni ‘80 ma dell’anno mille.
Cerveza y Latifondo” è invece il primo reggaeton feudale esistente al mondo. “La Cintura di Castità” dalle sonorità medieval folk pop tipiche della band d’altri tempi. “Drakkar Special” è invece una cover dallo stile ‘Made in Aquisgrana’ di “50 Special” dei Lunapop.

BardoMagno sono:

Abdul il Bardo (Valerio Storch dei Nanowar Of Steel) Voce, chitarre.
Fra’ Casso da Montalcino (Edoardo Sala, ex Folkstone) Batteria.
Beroardo Arpeggiapalle (Joseph Ierace) Tastiere.
Svenwalter lo Normanno (Massimo Volontè, Furor Gallico) Flauti, cornamuse e bouzouki.

Segui la band attraverso gli spazi ufficiali

www.facebook.com/BardoMagnoBand
www.instagram.com/bardomagnoband
http://bit.ly/BardoMagnoSpotyBio
http://bit.ly/BardoMagnoYouTubeBio

“Li Bardi Son TOURnati”

Sabato 12 novembre 2022 – Gardacon – Montichiari (BS)
Ingresso gratuito.

Sabato 19 novembre – Legend Club – Milano
!!!SOLD OUT!!!

Venerdì 10 febbraio 2023 – The Wall – Pistoia
Ingresso gratuito.

Sabato 11 febbraio 2023 – Traffic Live – Roma.
Biglietti € 12 + ddp su TicketOne e Mailticket.
Evento FB www.facebook.com/events/611334150783449/

Venerdì 17 febbraio 2023 – Spazio 211 – Torino
Biglietti € 12 + ddp su Mailticket e DICE.

Venerdì 24 febbraio 2023 – Revolver – San Donà di Piave (VE)
Biglietti € 12 + ddp su TicketSms.
Evento FB www.facebook.com/events/525460042471153

Sabato 25 febbraio 2023 – Arci Tom – Mantova
Biglietti € 12 + ddp su Mailticket.
Evento FB www.facebook.com/events/6257254550970424

Marlene Kuntz presentano il nuovo album Karma Clima con un tour

Marlene Kuntz

Marlene Kuntz presentano dal vivo il nuovo album appena pubblicato. Karma Clima è la voce della band sui temi della sostenibilità e dell’arte creativa e performante. La scrittura dell’album e le registrazioni avvengono in Piemonte, tra ottobre e dicembre 2021.

Si tratta delle tre residenze artistiche durante le quali i Marlene Kuntz sono entrati a stretto contatto con le comunità che vivono quei luoghi. Hanno realizzato così una music factory aperta al pubblico.

I nove brani del disco sono ciascuno un grido, una presa di coscienza di ciò che sta accadendo al pianeta. Attualmente è in radio “Vita su marte”. Il brano mette in evidenza il folle atteggiamento egoistico di coloro che pensano di salvarsi da soli dall’emergenza climatica.
Magari cercando rifugio su Marte, ipotesi ricorrente dei pochi straricchi del pianeta. Il testo è volutamente ironico ed il tono caustico. Il video vede alla regia Michele Piazza e mostra l’inutile follia egoistica attraverso immagini dello scenario di Val d’Ayas. In particolare il lago blu.

Una danza sulla fine del mondo, tra le rocce, in piena montagna. Un territorio che disperatamente mostra le ferite dell’uomo all’ambiente. Con la presenza di un fiume che si nutre dell’acqua del ghiacciaio che sta tristemente sciogliendosi.

I Marlene Kuntz sono

Cristiano Godano (voce, chitarra), Luca Lagash Saporiti (basso), Riccardo Tesio (chitarra) e Davide Arneodo (tastiere).

La band si forma nel 1992 a Cuneo. Da allora 30 anni di carriera, 10 album in studio, 4 dal vivo, 8 raccolte, 10 colonne sonore. (L’ultima, quella per il film“Io sono Vera” di Beniamino Catena, uscita il 17 febbraio 2022). 1 disco d’oro, innumerevoli tour in Italia e all’estero.

Acquista i biglietti qui: https://www.ticketone.it/event/

GENUS ORDINIS DEI, la data allo Slaughter Club per WFR Night

Genus

Genus Ordinis Dei tornano il 18 Novembre con una data sensazionale allo Slaughter Club per WFR Night
L’evento infatti vede come headliner una delle band italiane più affermate nel settore metal. I potentissimi Genus Ordinis Dei proseguono così un periodo pieno di live show di grande successo!

La band nasce nel lontano 2011 e negli anni successivi crea il proprio stile fondendo il metal moderno con sonorità più sinfoniche. Nello stesso periodo i GOD cominciato a creare un concept rappresentativo della propria identità musicale, artistica e figurativa. Comincia anche un’intensa attività live sia in Italia che in Europa che ne accresce la popolarità e rafforza la fanbase del gruppo.

Con il grande successo dell’ambizioso progetto “Glare of Deliverance” vengono definiti dagli addetti ai lavori come la miglior band italiana nel loro genere. Genus Ordisi Dei porteranno il loro potentissimo show sul palco dello slaughter club il 18 Novembre 2022.

Insieme a loro i fantastici Drabik, band veneta di casa Volcano Records & Promotion. I ragazzi sono attualmente impegnati nella promozione del loro primo album in studio ‘Mannequin’. Prodotto da Marco “Maki” Coti Zelati (fondatore e bassista dei Lacuna Coil).

Sul palco anche gli Obsolete Theory che presenteranno dal vivo in anteprima assoluta per WFR il loro nuovo lavoro. Opener d’eccezione, i Crawling Chaos!

WFR Night – Genus Ordinis Dei/Drabik/Obsolete

Theory/Crawling Chaos
Apertura cancelli: 19.30
Inizio live show: 20.30.
Ingresso: 12€ ACQUISTA IL BIGLIETTO QUI: https://link.dice.fm/a0bff6839185

Evento Facebook: https://fb.me/e/33YH41s7Q
IN COLLABORAZIONE CON ORION AGENCY

E per non farci mancare niente, dopo il Live Show preparatevi al Dj Set della nostra mitica Nyva Zarbano di Rock’n’Roll Radio.Inoltre, se hai una band non perdere questa opportunità!

In occasione di questa serata speciale e in pieno spirito di supporto all’underground che da sempre caratterizza WFR, i promoter dell’evento hanno deciso di organizzare una serie di iniziative per promuovere il più possibile la vostra musica. WFR mette a disposizione una grande opportunità a tutti coloro che fanno parte di una band.

Acquistando il biglietto infatti avrete la possibilità di

Essere intervistati da ROCKER TV che sarà presente all’evento con le sue telecamere
Intervista sulle frequenze di WFRADIO durante una delle nostre puntate
Uno dei vostri brani entrerà in rotazione radiofonica su WFRADIO
Inserimento nel nostro database per i futuri eventi organizzati da WFR
Ed ancora, una serie di convenzioni su cibo e bevande!

Non mancare l’appuntamento con questa imperdibile opportunità, un modo per godersi un gran concerto, divertirsi e far conoscere la propria musica, il 18 Novembre porta la tua band, non te ne pentirai! Perchè WFR supporta sul palco e oltre….

Rimani aggiornato attraverso gli spazi ufficiali

https://www.facebook.com/wfrsupportstheunderground
https://www.facebook.com/SlaughterClub

JACOB LEE Data unica in Italia a marzo per la rivelazione indie pop

Jacob

JACOB LEE, rivelazione indie pop dal Queensland, sarà finalmente in Italia per la prima volta sabato 25 marzo 2023 al Legend Club di Milano. I biglietti sono disponibili in prevendita da venerdì 28 ottobre alle 10 presso i circuiti ufficiali TicketOne e Mailticket.

Jacob Lee è un cantante e cantautore con sede in Australia che ha raggiunto oltre 270 milioni di visualizzazioni su YouTube e 210 milioni di stream Spotify come artista indipendente. Dopo aver distribuito tre EP a 4 tracce, sei album in studio e 140 video su YouTube, Lee sta ora dando gli ultimi ritocchi al suo terzo album ‘Lowly Lyricist’ che segue ‘Philosophy’ e ‘Conscience’.

In qualità di fondatore di Lowly Labs, sta anche sviluppando un gigante dei media web3, cambiando drasticamente il modo in cui i media operano attraverso la tecnologia blockchain.

Fascino, carisma, passione e genialità sono alla base dell’espressione poetica di Jacob Lee. Giovane cantautore classe ‘94 e imprenditore, ha già suonato in Europa, Regno Unito, Asia e Australia.

Guarda i video attraverso questi link:

‘Jealousy’ > https://youtu.be/y7xld9Ls9II

‘You Were Right’ > https://youtu.be/HTtxOJuDW2Y

‘I Belong To You’ > https://youtu.be/vtcBNdIq1ms

Segui Jacob Lee:

jacobleeofficial.com
www.facebook.com/jacoblee

Rock Metal fest 2022 Torna ad Agosto nel comune di Pulsano

Rock Metal fest

Dopo due anni di stop, causato dall’emergenza sanitaria, ritorna finalmente il Rock Metal Fest. L’evento è giunto infatti alla sua dodicesima edizione. Il tutto andrà in scena Mercoledì 17 Agosto 2022 – Pulsano (Taranto), organizzato dalla Associazione Onlus Rock Metal Events.

Si rinnova, quindi, nell’estate pugliese, l’appuntamento gratuito più atteso dagli amanti del rock duro!! L’evento è organizzato dall’Associazione Rock Metal Events, che dal 2009 porta avanti il progetto di tenere alto l’interesse nei confronti del rock e del metal.
Il 17 agosto, nell’area parcheggio della zona industriale del Comune di Pulsano (Ta), ci saranno così cinque band a infuocare gli animi degli amanti del genere e non.

Headliner della serata saranno gli Elegy Of Madness, la nota Symphonic Metal band tarantina torna dal vivo con interessanti novità. Una su tutte: la nuova singer Kyrah Aylin. La cantante ha, tra l’altro, interpretato il ruolo della Regina durante l’evento “Rock The Castle” nel 2019. Ha ricoperto il ruolo anche nel 2022 al Castello Scaligero di Villafranca di Verona.

https://www.elegyofmadness.com/
https://it-it.facebook.com/elegyofmadness

Le altre quattro band che suoneranno nello spazio allestito presso la Zona industriale, sono le seguenti (in ordine alfabetico):

Anthenora – Heavy Metal da Saluzzo (Cn).
http://www.anthenora.com/
https://it-it.facebook.com/anthenoraofficial/

DiesAnEra – Alternative gothic metal da Livorno
https://it-it.facebook.com/diesanera

Hot Cherry – Metal Stoner da Livorno

https://it-it.facebook.com/hotcherryband/

Reapter – Thrash Metal da Roma
http://www.reapter.com/
https://www.facebook.com/thrashreapter/

Rock Metal fest – Ingresso Gratuito

Mercoledì 17 Agosto 2022 – START ORE 20:00
Zona Industriale di Pulsano (Taranto).
Riferimenti Google maps:
https://www.google.it/maps/@40.3903775,17.3540315,207m/data=!3m1!1e3

Nell’area del concerto saranno presenti numerosi stand con cibo e bevande ed inoltre gli appassionati troveranno merchandising, magliette, bracciali, dischi, fumetti, musica e tanto altro. Per altri dettagli e informazioni seguite il sito ufficiale della Associazione Rock Metal Events http://www.rockmetalevents.com/

Serravalle Rock, in arrivo la sesta edizione l’ultimo week-end di Luglio

Serravalle Rock

Ritorna con la sesta edizione il Serravalle Rock che si terrà nel weekend dal 29 al 31 Luglio all’interno della Rocca di Castruccio, a Serravalle Pistoiese. Tre giorni di grande musica ad ingresso libero.

Ancora una volta Serravalle Rock si dimostra un festival che anticipa le tendenze. Dà infatti spazio a giovani artisti di grandi speranze alternandoli alle migliori proposte del rock d’autore italiano. Il programma è molto vario e bilanciato tra nomi di assoluto spessore del panorama nazionale.

Parliamo di Andrea Chimenti, Small Jackets e sul piano internazionale internazionale Conny Ochs. Realtà che stanno crescendo esponenzialmente come i Bluagata, Cassandra, Le Pietre Dei Giganti. Ed ancora gli artisti promettenti Le Domeniche Del Lunedì e Guinevere.

Numerose anche quest’anno le artiste femminili, in continuità con l’edizione passata che aveva spiccate tinte rosa. Il festival è organizzato dal Comune di Serravalle Pistoiese – Assessorato alla Cultura in collaborazione con l’agenzia Moonmusic e l’etichetta discografica Vrec. L’evento si colloca in un gioiello di arte e cultura. Il borgo vanta, fin dal Medioevo, una posizione strategica nel territorio del pistoiese e della valdinievole. Serravalle Pistoiese specialmente nel periodo estivo, diventa la meta di moltissimi eventi a livello nazionale e internazionale.

Sponsor: Toscana Energia e Publiacqua.
Partner: Suffissocore, La Taverna Della Musica, Barberia Losco.

Per l’occasione è stato pubblicato, in formato cd e digitale, il terzo volume della compilation Serravalle Rock. Verrà distribuita gratuitamente al festival oppure ordinabile su www.vrec.it

Questo il programma del Serravalle Rock:

VENERDI’ 29 LUGLIO

Bulgata
Cassandra
Le domeniche del lunedì.

SABATO 30 LUGLIO

Small Jackets
Conny Ochs.

DOMENICA 31 LUGLIO

Andrea Chimenti
Le pietre dei giganti
Guinevere.

Segui l’evento attraverso questo link:
https://www.vrec.it/prodotto/serravallerock3

Road Sweet Home, storia di un viaggio senza tempo

Road sweet

La storia che sto per raccontarvi è davvero senza tempo, si perché Road Sweet Home è un viaggio cominciato nel 1968 da un giovane Hippy di nome John e forse non ancora terminato. Le parole di questo racconto andato in scena con un live lo scorso 17 Luglio, arrivano direttamente dagli appunti presi sul retro di un’agenda durante il mio viaggio di ritorno in treno.

Quale ispirazione migliore se non quella di un magnifico paesaggio che scorre sul finestrino? Inoltre l’emozione è ancora forte e lascia una scia anche in queste parole.

E’ un caldo pomeriggio di Luglio, l’eccitazione per lo show è palpabile già durante il soundcheck. Siamo nel bellissimo cortile della storica Biblioteca Sormani presso il Teatro Menotti e alle 21 in punto si diffondono nell’aria le note di Paper Bag. Si tratta del primo brano del concept album, che racconta perfettamente lo stato d’animo di John che zaino in spalla vaga senza una meta troppo precisa alla ricerca della sua direzione.

Tra un brano e l’altro Giulio condivide alcuni racconti di questa storia che ricordiamo a tutti è assolutamente vera! Forse è proprio per questo che anche il disco è stato registrato come si faceva nel periodo in cui il diario è stato scritto. Le registrazioni avvengono infatti utilizzando strumentazione analogica, amplificatori a valvole, organo hammond con “leslie” vero. Ma anche un piano Fender Rhodes originale anni ’70 fatto passare in un ampli Fender. Sono state persino microfonate le meccaniche per coglierne al massimo l’essenza e “le dita sui tasti”.

Il mastering inoltre è stato fatto su nastro magnetico con l’intento di riprodurre fedelmente, non artificialmente coi plugin digitali e i softwares, le sonorità di quegli anni.

Ma non perdiamo di vista il nostro live. To see a lonely heart è uno dei singoli estratti dal disco. Forse il brano che più rappresenta il vero spirito di John. La lacrimuccia si sta già affacciando negli occhi dei presenti che ancora per un po’ riescono a trattenersi.

La parte più triste è che a causa della mia paura, sono scappato dall’amore che ho cercato per tutta la vita”. Parole davvero forti se si pensa che sono state scritte da un ragazzo appena ventottenne nel momento in cui lascia la casa dei genitori.

E’ il momento di Why Live in Hell. Enrico, Cristian, Giovanni e Andrea (che citerò più avanti nei credits) sono sul palco con il nostro singer per regalarci un altro momento di questa storia. John è un uomo, ha quasi cinquan’anni adesso e le pagine del suo diario sono davvero tante. Ci sono poesie, canzoni, foto ed anche dei disegni di tutto quello che ha vissuto. E’ il momento di riflettere su ciò che sta cambiando e lasciarsi trasportare da nuove consapevolezze.

Life is short, why live in hell when heaven is here?”

Il pubblico si sta affezionando sempre di più a Road Sweet Home e alla storia di John. Un disco che seppur uscito oltre un anno fa non ha smesso un solo secondo di riecheggiare nel cuore delle persone. Forse perché un po’ di John rimane nel ricordo di chi ha vissuto la sua amicizia. O magari perché Heather (la moglie) non ha mai smesso di parlare di lui alle persone incontrate nel suo girovagare. Oppure perché questo diario aspettava solo di arrivare nelle mani giuste. Quelle di una persona che a modo suo ha ripercorso lo stesso viaggio e che si è riconosciuto nello spirito così libero e profondo del protagonista. What’s The Use in Begin Free….

Like the winds segna il punto centrale di questo spettacolo che sembra arrivare verso la fine troppo in fretta. Qui è impossibile non tirare fuori i kleenex di scorta che avevamo nella borsa. Questo è il brano in cui scatta l’applauso più caldo, in cui tutte le fragilità di un sentimento così profondo come l’amore vengono fuori lottando con il desiderio di non avere legami.

Ramblin Boy raccoglie l’onda emotiva del brano precedente trai presenti nel cortile della Sormani. Il sole è ormai calato dietro allo storico palazzo ed il buio avvolge le emozioni ovattate nascondendo le lacrime (anche quelle di Giulio). Del resto questo è il brano che ha dato il via a tutto il progetto. Il primo musicato dall’autore nel silenzio della sua casa suonando più piano possibile per non svegliare i vicini. Con questa canzone Heather ha dato il benestare per proseguire la produzione di Road Sweet Home emozionandosi a sua volta.

Se a questo punto del racconto vi state accorgendo che vi dispiace non essere stati presenti, posso tranquillizzarvi dicendovi che il disco è ancora disponibile!

E’ impossibile non rimanere affascinati da Road Sweet Home ascoltato così per la prima volta. Questi suoni sono usciti dal mio lettore cd o da sotto la puntina del giradischi e sono arrivati su un palco. Un disco a cui anche Rock My Life è particolarmente affezionata perché ne ha fatto la prima recensione in assoluto. (Se siete curiosi leggetela QUI).

E ora? Then Now rappresenta il momento in cui John attende di arruolarsi nella Marina Mercantile Americana, è alle Hawaii e anche il testo di questo brano risente della sua profonda riflessione. In qualche modo John fa un bilancio della sua vita.

Ha avuto un grande impatto sul pubblico anche il racconto che ha preceduto In Hell. Questa sarebbe una storia nella storia e forse il modo migliore per non rovinarla è proprio quella di sentirla attraverso le parole del protagonista. In Hell è la traccia numero otto del disco.

Sembra quasi impossibile ma siamo già alla fine di questo intenso concerto in uno dei posti più belli del centro storico di Milano. Siamo infatti a poche centinaia di metri dal Duomo, ma in realtà è come se tutti noi durante la serata fossimo stati trasportati dentro le pagine fatte di carta e inchiostro che ci ha lasciato John.

Rain è l’altro singolo estratto da Road Sweet Home. Un brano che rimane a testimonianza di tutto quello che ha vissuto quel giovane vagabondo che ha fatto del mondo la sua casa. Il suo girovagare, il suo vivere un passo dietro l’altro, i suoi treni presi al volo senza biglietto, e il cielo che quasi sempre è stato il tetto sotto il quale ha dormito. Questo è John. Ma rimane ancora qualcosa da dire.

Nel novembre del 2012 si ammala di cancro e lotta per tre lunghi anni finché arriva alla fine del suo viaggio. End of Story. Ma è davvero la fine? Con questo concerto Giulio Larovere e tutti coloro che lo hanno reso possibile, hanno fatto in modo che il viaggio si spostasse su un’altra dimensione e che continuasse nel cuore di ognuno di noi con Wind Cry. Domenica 17 Luglio John era seduto tra noi magari commosso anche lui e alla fine della storia, a riflettori spenti abbiamo sentito che tutto ciò che ha vissuto non rimarrà indimenticato.

Road Sweet Home – Storia di un viaggio senza tempo
17 Luglio Biblioteca Sormani

Giulio Larovere – Voce e Chitarra
Enrico Meloni – Chitarra
Cristian Francioni – Tastiere
Andrea Vismara – Basso
Giovanni Zacchetti – Batteria.

Contatti Giulio Larovere:

https://www.giuliolarovere.com/
FB: https://www.facebook.com/giuliolarovereofficial
IG: https://www.instagram.com/giuliolarovere/
YT: https://www.youtube.com/c/GiulioLarovere
Spotify: https://open.spotify.com/artist/4c1x5q3SgjyzgivpDvKF97
Apple Music: https://itunes.apple.com/it/artist/giulio-larovere/1069961775

Mimmo Paganelli, direttore Artistico della EMI a Rock Targato Italia

Mimmo Paganelli

Venerdì 29 luglio ore 15,30 Mimmo Paganelli, storico direttore artistico della EMI parlerà di “Una vita per la musica“. Ospite speciale per l’incontro: Marco Di Noia.

Il 29 e 30 Luglio infatti, al Legend Club Milano si terrà un’edizione speciale di Rock Targato Italia. Due giornate colme di incontri e concerti ad Ingresso Gratuito. con il Patrocinio della Regione Lombardia Assessorato Autonomia e Cultura. Un incontro da seguire quello con Mimmo Paganelli, ci racconterà la sua esperienza professionale nel mondo della discografia. Una sorta di “Vita per la musica” che si avvale del supporto musicale dell’artista Marco di Noia. Quest’ ulrimo si esibirà con una strana chitarra/tastiera accompagnato da Lorenzo GhiriNGhelli che l’ha inventata.

Mimmo Paganelli

Professionista discografico di valore internazionale, ha occupato nella sua bellissima carriera professionale cariche dirigenziali di notevole e primissimo livello. Non ultima la carica di Direttore Artistico della Società EMI Italiana.

Mimmo sarà il protagonista di questa edizione speciale di Rock Targato Italia con la sua testimonianza ed esperienza di vita. Vedi ad esempio il suo recentissimo lavoro “Volevo lavorare dentro i dischi” . Un’edizione dedicata a tutti coloro che hanno sofferto la pandemia, il tempo sospeso, vietato fare musica, i concerti e, d’ incontrarci.

Per l’occasione Mimmo Paganelli da scouting maturo e preparato qual è, ha pensato di raccontare la sua storia. Impreziosendola con interventi musicali a cura dell’artista Marco Di Noia, ospite dell’incontro/dibattito. Una vera e propria performance da seguire con particolare attenzione.

Biografia Domenico ‘Mimmo’ Paganelli

Stiamo parlando di un discografico italiano, nato a Taranto e milanese d’adozione. Inizia la propria carriera nel settore discografico nel 1971 alla CGD-Messaggerie Musicali. (l’attuale Warner Music) di Milano.

Dopo un lungo soggiorno in Inghilterra nel 1977 approda alla RCA (oggi Sony Bmg) e vi rimane fino al 1981. Lavora alla promozione con i più grandi cantautori e artisti della musica italiana. Parliamo di Rino Gaetano, Lucio Battisti, Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Renato Zero, Ivan Graziani, Mia Martini, Riccardo Cocciante, Ron.

Nel settembre del 1982 entra nella multinazionale americana Peer Southern. Qui, per la prima volta ricopre il ruolo di Direttore artistico ed editoriale. Vi resterà fino a gennaio del 1991. Il mese successivo approda alla EMI alla direzione artistica fino alla primavera del 2007.

Qui ha collaborato con artisti del calibro di Vasco Rossi, Francesco Guccini, Stadio, Litfiba, Roberto Vecchioni, Franco Battiato. Angelo Branduardi, Ivano Fossati, Tiziano Ferro, Amedeo Minghi, Edoardo Bennato, Banco del Mutuo soccorso e Mango.

Dal 2007 in avanti svolge l’attività di produttore artistico e consulente musicale per diversi artisti. Comincia inoltre a divulgare la sua grande esperienza professionale dedicandosi a corsi e master nelle scuole e conservatori italiani. Spesso viene chiamato come giurato in importanti contest musicali.

“Volevo lavorare dentro nei dischi” (Dantone Edizioni) esce a Giugno 2022 in una versione rivista e ampliata. Sono presenti infatti foto d’epoca e un nuovo capitolo dove ha l’onore di ospitare dediche di Vasco Rossi, Guccini, Branduardi, Vecchioni. Ed anche importanti addetti ai lavori e giornalisti del settore.

Prefazione a cura di Maurizio Becker (Vinile)
Nel 2013 ha pubblicato anche un romanzo dal titolo “Angeli senz’ali’.

Marco Di Noia

Marco Di Noia è un cantautore e giornalista milanese, con due lauree in materie umanistiche e un dottorato in culture e letterature comparate. Caratterizzato da una forte propensione alla sperimentazione, ai concept-album e una particolare voce di quasi quattro ottave di estensione vocale.

Dopo alcuni singoli, un Ep e alcuni premi, nel 2018 pubblica “Elettro Acqua 3D”, innovativo concept app-album per cellulari. Patrocinato da Amref Health Africa, e si esibisce in pionieristici concerti in 3D audio.

Con l’Ep “Leonardo da Vinci in pop” (2019), porta gli strumenti ideati dal genio rinascimentale a suonare per la prima volta con quelli moderni. Il singolo estratto dall’album, “Stella del pop”, diventa la colonna sonora del videogioco “La corsa di Leonardo”. Gioco ideato dall’Amministrazione del Comune di Milano.

Nel 2020 esce “La sovranità dei robot”, Ep impreziosito dai featuring con i robot iCub dell’Istituto Italiano di Tecnologia e Teotronico. Il progetto, lo porta ad esibirsi al Web Marketing Festival 2020 di Rimini e ad intervenire al TEDxFermo 2021. Ma anche al WSIS Forum 2022 dell’ITU (unione internazionale delle telecomunicazioni dell’ONU).

Diviene così oggetto del paper accademico “Human to Artificial (H2A). From Duets with Robot to a New Model of Relationship” presentato a Content 2021. A maggio 2022 esce “Camillevolt” (Stardust/Columbia Records). Brano frutto di una collaborazione con il Laboratorio EDME della Scuola di Design del Politecnico di Milano.

Segui tutti gli aggiornamenti attraverso i link:

web: www.divinazionemilano.it
Fb:  www.divinazionemilano.com

Ziggy Fest Punk Rock Weekend! Nuovi infuocati annunci nella line up

Ziggy Fest

Dopo aver sganciato una prima serie di nomi di spessore, lo Ziggy Fest Punk Rock Weekend alza la posta in gioco. Lo fa con una serie di nuovi ospiti che si vanno ad aggiungere all’evento romagnolo di fine agosto.

Vanno infatti ad aggiungersi all’evento Banda Bassotti, Lumpen, Le Iene e Amos and The Ruers. Questi nuovi ospiti saranno in cartellone insieme ai già annunciati Discharge, The Oppressed, Bull Brigade, Klasse Kriminale, Nabat. E inoltre, Discomostro, Guerra, 99 Posse, Talco, Persiana Jones, Klaxon, Raw Power, Tizio, Heartfall, Boogie Spiders.

Le band saranno distribuite sul weekend del 26 e 27 Agosto e l’evento si terrà presso la bellisima e unica location di Palazzo San Giacomo a Russi (Ravenna).

Ma Ziggy Fest Punk Rock Weekend ha anche altri assi nella manica che verranno svelati a breve. Nel frattempo è caldamente consigliata la prevendita, che può essere per un giorno singolo o per entrambi i giorni. Tutte le prevendite ufficiali sono disponibili su DIY Ticket a questi link:

ABBONAMENTO: https://www.diyticket.it/events/Musica/A643/abbonamento-punk-rock-weekend

DAY 1: https://www.diyticket.it/events/musica/8321/punk-rock-weekend-ziggyfest-day-1

DAY 2: https://www.diyticket.it/events/Musica/8322/punk-rock-weekend-ziggyfest-day-2

I biglietti hanno un costo di 30 euro al giorno, mentre l’abbonamento per l’intero festival (2 giorni) è di 50 euro.

Link evento Facebook:
https://fb.me/e/1xBb8028H

(altre info in questo articolo)

Ziggy Fest Punk Rock Weekend

Apertura cancelli ore 15:30, inizio Concerti ore 16:30.

Per l’evento Palazzo San Giacomo vedrà anche l’allestimento di:
*  Ristoro
* Chill
* Bimbi.

Segui l’evento attraverso gli spazi ufficiali:

Instagram: https://www.instagram.com/ziggyfest_punkrock/
facebook: https://www.facebook.com/ZiggyFest-Punk-Rock-Weekend-108025401935214

Strana Officina sul palco del Giardino Scotto al Borderline Rock Fest Vol. II

La Strana Officina salirà sul palco del Giardino Scotto di Pisa per il Borderline Rock Fest Vol. II  Sabato 23 Luglio. Per la storica band sarà l’unica tappa in Toscana per quest’estate. Una data che ha segnato la storia della band. Infatti, si tratta del giorno in cui persero la vita i fratelli Fabio e Roberto Cappanera. Rispettivamente chitarrista e batterista fondatori del gruppo.

Proprio il 23 Luglio saranno passati 29 anni dalla loro scomparsa. La Strana Officina per il concerto di Pisa ha preparato una tracklist completamente in italiano con alcuni ospiti. Con questi Special Guest suoneranno il primo Ep del 1984 per intero grazie alla presenza di una seconda chitarra.

Strana Officina, la storia dell’heavy metal italiano

A Livorno a metà degli anni settanta Fabio Cappanera alla chitarra, Roberto Cappanera alla batteria ed Enzo Mascolo al basso, danno vita a quella che diventerà una delle band apripista dell’heavy metal italiano. L’idea per il nome della giunge dopo qualche tempo, dai due fratelli Cappanera che avevano ricavato uno spazio adibito a sala prove nell’officina metalmeccanica del padre. L’officina era situata in una zona abitata e, dopo svariate lamentele, durante un controllo da parte dei Carabinieri, uno di loro esclamò: “Certo che questa officina è davvero strana!”

Dopo un periodo iniziale, nel quale lo stesso Fabio si occupa delle parti vocali, si aggiunge al gruppo Johnny Salani alla voce che poi lascerà la band nel 1982. Nel 1982 si aggiungono Daniele “Bud” Ancillotti alla voce e Marcello Masi alla seconda chitarra. La “nuova” Strana Officina. Il 23 luglio 1993 la band subisce un duro colpo: muoiono in un incidente stradale i due fratelli Fabio e Roberto Cappanera, tragico evento che porterà allo scioglimento del gruppo.

Nel 2006 la band si riunisce per un solo concerto. Il posto dei compianti fratelli Fabio e Roberto Cappanera è ufficialmente affidato al nipote Dario e a Rolando, figlio di Roberto. Il riformato gruppo suona nella giornata italiana del Gods of Metal.
Nel giugno 2007 esce la raccolta The Faith, contenente le ri-registrazioni di vecchi classici della band insieme con due pezzi inediti. Con la sua pubblicazione, la band riprende l’attività live, che li porta a girare un po’ tutta Italia.

Strana Officina 23 Luglio Borderline Rock Fest Vol. II

Evento Facebook: https://fb.me/e/1wvkGlXTv
Prevendite: https://oooh.events/…/borderline-rock-fest-vol-2…/

R.A.S.I. Rete Artisti Spettacoli per l’Innovazione partner di Rock Targato Italia

R.A.S.I.

R.A.S.I Rete Artisti Spettacoli per l’Innovazione, sarà partner ufficiale dell’edizione speciale di Rock Targato Italia il 29 e 30 Luglio. L’evento comprende due giornate colme di incontri e concerti al Legend Club Milano.

La R.A.S.I. è un organismo di gestione collettiva, senza scopo di lucro. Rappresenta dei produttori e degli artisti interpreti ed esecutori sia del settore musicale che video. Si occupa inoltre dell’amministrazione e dell’intermediazione dei diritti connessi al diritto d’autore. Nonché della raccolta e redistribuzione delle royalties relative a questi diritti.

Oltre a tutelare i diritti dei suoi mandanti in Italia, opera anche all’estero grazie ai vari accordi internazionali stipulati con le altre collecting. Rock Targato Italia è il più importante rock contest nazionale impegnato nella continua scoperta e diffusione di realtà musicali innovative.

Con la sua partecipazione all’evento, la Rete Artisti Spettacoli per l’Innovazione intende informare i giovani artisti sui diritti connessi. Oltre a non farli sentire soli, assistendoli ed indirizzandoli soprattutto durante i primi passi.

Perché scegliere Rete Artisti Spettacoli per l’Innovazione?

Ciò che contraddistingue il suo team è l’essere sempre disponibile nell’offrire informazioni e supporto agli artisti, interpreti ed esecutori. Li aiuta e sostiene nel loro percorso professionale e umano. Studio, ricerca, formazione, promozione e sostegno, attraverso attività di promozione. Ad esempio i bandi e servizi (gratuiti per tutti gli iscritti) assistenziali, previdenziali e fiscali.

Inoltre adotta criteri di trasparenza, pubblicità, equità, imparzialità, parità di trattamento e non discriminazione nei confronti degli artisti titolari dei diritti. Comunica puntualmente agli artisti l’ammontare dei compensi maturati ed effettua con puntualità i relativi pagamenti.

Come posso iscrivermi?

Se sei un cantante, musicista, direttore d’orchestra, attore, doppiatore o fai parte di un gruppo iscriverti alla R.A.S.I è facile e veloce!
Basta scaricare il mandato dal sito web ufficiale (www.reteartistispettacolo.it), compilarlo e inviarlo all’indirizzo info@reteartistispettacolo.it.

Il mandato è gratuito ed è il più vantaggioso tra quelli attualmente proposti dagli altri soggetti che operano nel settore.
Infatti, nel caso di interpretazioni utilizzate, provvede a richiedere i compensi agli utilizzatori e, una volta incassati, percepisce solo una commissione del 10% sui compensi che saranno effettivamente liquidati all’artista.

Rimani in contatto con R.A.S.I

E-mail: info@reteartistispettacolo.it
Pec: reteartistispettacolo@pec.it
Tel.+39.06 94364413/+39.06.94359833

INSTAGRAM: rasi.official
FACEBOOK: RASI – Rete Artisti Spettacolo per l’Innovazione | Facebook
YOUTUBE: Rete Artisti Spettacolo per l’Innovazione.

Rock Targato italia nel Web:

www.rocktargatoitalia.eu
FB: https://www.facebook.com/rocktargatoitalia/?fref=ts
IG: https://www.instagram.com/rocktargatoitalia/?hl=it